Home . Fatti . Politica . Renzi vs Di Maio: i duelli tv che hanno fatto storia

Renzi vs Di Maio: i duelli tv che hanno fatto storia

POLITICA
Renzi vs Di Maio: i duelli tv che hanno fatto storia

Berlusconi e Rutelli a Matrix per la campagna elettorale elezioni 2006 (Fotogramma)

Duelli, confronti, alcune volte scontri. Un braccio di ferro, quello dei politici in tv, che ha una storia lunga quanto quella della Repubblica. E l'ultimo duello di questa storia, in ordine di tempo, non è ancora andato in scena. Matteo Renzi ha infatti accettato - via Twitter - il guanto di sfida lanciato da Luigi Di Maio per un confronto che, su indicazione dell'esponente 5 Stelle, sarà ospitato da Giovanni Floris a 'DiMartedì'.

Una lunga storia, si diceva. Storia che, senza considerare programmi come 'Tribuna elettorale' del 1960 - in vista delle amministrative del '61 - o 'Tribuna politica' dell'anno successivo, negli ultimi 20 anni televisivi ha avuto un super protagonista, Silvio Berlusconi.

Occhetto-Berlusconi - Partendo dal 'giurassico' (televisivamente parlando) 1994, quando il leader della appena nata Forza Italia ha un faccia a faccia con Achille Occhetto, Partito Democratico della Sinistra. E' il 23 marzo e va in onda su Canale 5 alle 22:30 con la moderazione di Enrico Mentana.

1996, Berlusconi-Prodi. In vista delle politiche Berlusconi (Polo per le Libertà) e Romano Prodi (Ulivo) si sfidano in due occasioni: su Rai 3, programma 'Linea 3' condotto da Lucia Annunziata, e su Canale 5, ospiti di 'Testa a testa' con Enrico Mentana.

2001, Berlusconi-Rutelli. Non un vero confronto, stavolta. I leader della coalizioni, sempre Berlusconi per il centrodestra e il candidato premier per l'Ulivo, Francesco Rutelli, sono ospiti lo stesso giorno (11 maggio) in due diverse trasmissioni: il Cav al 'Maurizio Costanzo Show' mentre l'ex sindaco di Roma al 'Raggio Verde' condotto da Michele Santoro su Rai 2.

2005, Berlusconi-Rutelli-D'Alema. Confronto a sorpresa, in questa occasione. Il leader di Forza Italia si presenta a 'Ballarò' (Rai 3) dove trova il presidente dei Ds Massimo D’Alema e il leader della Margherita, Francesco Rutelli.

2006, Berlusconi-Prodi bis. A 10 anni dalla prima sfida, i due leader hanno un doppio faccia a faccia su Rai 1: il primo con Clemente Mimun, il secondo moderato da Bruno Vespa. In questa occasione il Professore, utilizzando una metafora, dice a Berlusconi di usare i numeri (nel senso dei risultati ottenuti dall'esecutivo) come gli ubriachi usano i lampioni: "Non per farsi illuminare ma per sostenersi". E il Cavaliere risponde con la citazione dell'"utile idiota".

2008, Berlusconi-Veltroni. Niente confronto, come nel 2001, tra i leader dei due schieramenti: in campo per il centrodestra sempre Silvio Berlusconi, mentre la sinistra è rappresentata da Walter Veltroni. Le politiche si tengono domenica 13 e lunedì 14 aprile dopo lo scioglimento anticipato delle Camere del 6 febbraio. Vince la coalizione composta da 'Il Popolo della Libertà', 'Lega Nord' e 'Movimento per l'Autonomia'.

2013, Primarie Pd. Scontro tutto a sinistra, in questa occasione. Gianni Cuperlo, Matteo Renzi (allora sindaco di Firenze) e Pippo Civati si scontrano a 'SkyTg24' in vista della scelta dell'8 dicembre, giorno in cui si elegge il segretario del Partito democratico.

2013, Berlusconi, Bersani, Monti e Grillo. Per questa tornata elettorale (domenica 24 e lunedì 25 febbraio dopo lo scioglimento anticipato delle Camere a dicembre 2012 con il governo Monti) - vista l'indisponibilità dei candidati a confrontarsi - 'SkyTG24' monta e confronta le dichiarazioni fatte dai politici, tra cui anche Oscar Giannino e Antonio Ingroia, in uno studio con più di 160 schermi che proiettano i momenti salienti della campagna elettorale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI