Home . Fatti . Politica . Biotestamento subito in aula al Senato

Biotestamento subito in aula al Senato

POLITICA
Biotestamento subito in aula al Senato

(Fotogramma)

Il ddl sul biotestamento è approdato oggi in aula al Senato. La discussione generale ha avuto inizio alle 16.30, come ha stabilito la conferenza dei capigruppo di palazzo Madama. Il Pd con il presidente Luigi Zanda ha chiesto alla capigruppo che il biotestamento fosse il primo punto all'odg nella riunione e venisse calendarizzato subito in aula.

Il Senato ha quindi respinto, in due distinte votazioni, le proposte di inversione delle priorità dell'esame dei ddl decise dalla conferenza dei capigruppo (il cui calendario, quindi, è stato confermato) e l'inserimento di nuovi ddl. Il presidente del Senato Pietro Grasso ha così avviato, con la relazione della senatrice Grazia De Biasi, l'esame del ddl sul biotestamento.

In precedenza, Grasso aveva letto il calendario completo. Gli emendamenti al biotestamento dovranno essere presentati entro le ore 9 di domani (orario di inizio della seduta). Le votazioni inizieranno nel pomeriggio. La giornata di giovedì 7 dicembre sarà riservata ai lavori delle Commissioni, con particolare riguardo all'esame dello schema di decreto legislativo concernente la determinazione dei collegi elettorali da parte della Commissione affari costituzionali.

La prossima settimana, oltre all'eventuale seguito del disegno di legge sulle disposizioni anticipate di trattamento, sarà discussa la riforma del Regolamento, che si concluderà entro mercoledì 20 dicembre con le votazioni a maggioranza assoluta. Il calendario prevede, inoltre, i seguenti provvedimenti, già approvati dalla Camera dei deputati: testimoni di giustizia; orfani di crimini domestici; prevenzione estremismo violento jihadista; cittadinanza e professioni sanitarie.

Mercoledì 13 dicembre, alle ore 12, si terranno le votazioni a scrutinio segreto con il sistema elettronico su liste bloccate per l'elezione dei componenti dei consigli di presidenza della giustizia amministrativa, della Corte dei conti e della giustizia tributaria. Nella stessa giornata di mercoledì 13, alle ore 16,30, il Presidente del Consiglio dei ministri renderà le comunicazioni sul Consiglio europeo del 14 e 15 dicembre 2017. Seguiranno le sole dichiarazioni di voto sulle proposte di risoluzione presentate.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI