Home . Fatti . Politica . "Italiani rincoglioniti", Dibba scatena il web

"Italiani rincoglioniti", Dibba scatena il web

POLITICA
Italiani rincoglioniti, Dibba scatena il web

(fermo immagine video Facebook Alessandro Di Battista)

Dibba dà dei "rincoglioniti" agli italiani e gli italiani rispondono. "Non lo so, perché gli italiani li vedo molto rincoglioniti. Ora faranno polemica ma è la verità: è un popolo strano", ha affermato il deputato uscente M5S Alessandro Di Battista, rispondendo a una domanda dei cronisti su un eventuale governo M5S. Una frase pronunciata ieri davanti ai cancelli dell'Embraco di Riva di Chieri (Torino) - la fabbrica che ha annunciato 500 licenziamenti - e immortalata in una diretta Facebook che ha fatto velocemente il giro del web scatenando le reazioni più variegate degli utenti.


"Il problema dell'#Italia non è il politico ladro e/o mafioso, ma l'italiano che lo vota ancora dopo 20 di promesse MAI mantenute. Che #DiBattista abbia un fondo di ragione?", si chiede un utente spezzando una lancia a favore del deputato M5S. "Caro @ale_dibattista devi ringraziarli tutti i rincoglioniti d'Italia, altrimenti eri ancora a cercare lavoro. Invece adesso con 5 anni di lavoro ti ritrovi la pensione già fatta. Non dire che hai rinunciato perché era una bufala, lo so perché non sono rincoglionito", ribatte un altro polemico.

E ancora, "BRAVO! uno che ha consapevolezza di se stesso..non è cosa di tutti i giorni", "#DiBattista purtroppo ha ragione, anche perché se non fosse così lui non sarebbe mai entrato in Parlamento", "Un popolo di ladri, collusi e venduti... storicamente siamo stati sempre così. Ha ragione #dibattista, ma come fa la gente NORMALE a votare ancora questi qui, quale altra prova aspettano?", "Un popolo di santi, di eroi, di navigatori, ecc? No, di rincoglioniti", si legge in alcuni tweet.

C'è chi lamenta la caduta del livello del dibattito politico "al punto di darsi reciprocamente dei rincoglioniti invece di parlare dei veri problemi", chi giudica il commento di Di Battista "il modo più elegante per raccattare voti a un mese dalle elezioni", e chi, ironico, gli dà ragione sottolineando il fatto che "ci sono tantissimi italiani #rincoglioniti che non riescono a vedere cosa sia davvero il #m5s". E c'è anche chi, infine, tenta di smorzare i toni: "Dai non fate i finti indignati tanto per fare polemica, rincoglioniti? Certo gran parte dell'elettorato a prescindere da 5stelle si o no, ha votato mafiosi e corrotti, per decenni, e continua a farlo se non è da rincoglioniti poco ci manca".

Alessandro Di Battista si difende in un video postato su Fb dagli attacchi subiti dopo la frase sugli italiani "rincoglioniti". "Ieri ero insieme a 500 operai che stanno perdendo il lavoro, ma i 'giornaloni' si scandalizzano per una mia parolaccia" afferma.

"Sia chiaro: io non ho mai insultato nessuno e tra l'altro neanche sto chiedendo direttamente il voto per i 5 Stelle. Fate quello che volete, lo dico sinceramente da uomo libero. Questo paese sta morendo, l'hanno reso marcio, spetta a ognuno di noi schierarsi e prendere una decisione", precisa l'esponente M5S. "Mi auguro che gli italiani si possano svegliare tutti quanti assieme - aggiunge Di Battista - e mi auguro di avere, come popolo, una riscossa vera e propria, che non passa solo attraverso il voto ai 5 Stelle ma attraverso la partecipazione alla politica".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI