Home . Fatti . Politica . Casellati ci riprova

Casellati ci riprova

POLITICA
Casellati ci riprova

Maria Elisabetta Alberti Casellati (Afp)

Il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha fissato il secondo giro di incontri con i partiti, come da mandato esplorativo conferitole dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, che si terranno oggi pomeriggio. Alle 14.30 la coalizione di centrodestra; alle 17.30, Movimento 5 Stelle. I colloqui si terranno a Palazzo Giustiniani.

Il nuovo round si è reso necessario dopo lo stallo creatosi al termine primo giro di consultazioni con il M5S che ribadisce il veto su Forza Italia e la Lega, non disponibile a smarcarsi dagli alleati, che chiede un passo di lato di Luigi Di Maio.

Se la situazione non si dovesse sbloccare, in partita potrebbe rientrare il Pd. "Abbiamo convergenza su alcuni temi - spiega ai microfoni di Rtl 102.5 il capogruppo M5S a Palazzo Madama Danilo Toninelli - e continuiamo a proporre di sederci al tavolo". I dem però, aggiunge, devono fare "un passo in avanti" e "spero che lo facciano anche su sollecitazione del Presidente della Repubblica".

Dal Pd a replicare è Ettore Rosato che scrive su Twitter: "Non siamo la ruota di scorta di nessuno, nemmeno delle mancate vostre intese con la #Lega". "Non è sufficiente sbianchettare il programma elettorale per farci dimenticare che per anni avete considerato le riforme del @pdnetwork il male assoluto", aggiunge il vice presidente della Camera del Pd.

Toninelli spiega anche che se fosse per il M5S si sarebbe "già al tavolo" con la Lega per scrivere un contratto di governo . "Purtroppo Salvini è a un bivio - sottolinea - e quando venerdì, al termine del mandato esplorativo della Casellati" cadrà nel centrodestra "l'ipotesi di un esecutivo, perché noi non faremo mai un governo con un'ammucchiata del centrodestra, allora Salvini dovrà scegliere".

Il leader della Lega da parte sua osserva: "Se tutti continuano a rimanere fermi nelle loro posizioni, situazioni come queste non hanno risposte. Vedo se riesco ad inventarmi qualcosa di più rispetto al tanto che già come Lega abbiamo ipotizzato per fare partire un governo superando i 'no', i bisticci, i litigi".

"Io ultimatum non ne pongo - aggiunge Salvini - vediamo se oggi riesco a convincere gli altri". E sul mandato esplorativo affidato al presidente Casellati, Salvini evidenzia: "Non c'è nulla di inutile. Certo se nessuno rinuncia a niente? Personalmente non so più a cosa rinunciare.".

Il premier Paolo Gentiloni auspica intanto che si arrivi a una soluzione il prima possibile. Nelle discussioni europee "il governo attuale è impegnato, nessuno - assicura - ha staccato la spina. Ma certamente - aggiunge - c'è bisogno di una soluzione politica in tempi rapidi che dia certezza del ruolo che l'Italia non può che svolgere in questa discussioni europea e lo svolgerà assieme a Paesi con visioni comuni".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI