Home . Fatti . Politica . Salvini: "Non andremo in piazza"

Salvini: "Non andremo in piazza"

POLITICA
Salvini: Non andremo in piazza

Matteo Salvini (FOTOGRAMMA)

"Chi insulta e minaccia Mattarella non fa parte del futuro del mio Paese". Lo dice Matteo Salvini in una diretta Facebook. "Io sono arrabbiato con Mattarella - sottolinea - ma non parlo di impeachment e non andremo in piazza, ma ha fatto un errore sostanziale perché aveva una lista di ministri e una maggioranza pronta che oggi poteva affrontare la situazione finanziaria".

Parlando poi di Cottarelli, "il cosiddetto presidente incaricato, mister 18mila euro al mese, non mi ha fatto neanche un colpo di telefono" dice il leader della Lega. "Lo spread sale, la crisi è nera e noi che abbiamo preso milioni di voti stiamo sul tetto".

Sul caso Oettinger, inoltre, sostiene: "Dovrebbe dimettersi, non si può dire che saranno i mercati a decidere come devono votare gli italiani".

Intanto, in mattinata, Salvini ha riunito i suoi parlamentari alla Camera poco dopo le 10, nella Sala della Regina, prima del 'Federale', convocato per la prima volta a Roma.

Il 'Capitano' serra i ranghi e spiega tutti passaggi che hanno portato il 'governo del cambiamento' a infrangersi sul muro del Colle, confermando l'asse con M5S in vista delle prossime politiche e la politica del 'doppio forno', ovvero con i grillini e Forza Italia. Anche perché, dice Salvini, con i 5 Stelle abbiamo lavorato bene fin qui. Sulle questioni di programma sono affidabili e seri.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.