Home . Fatti . Politica . Mattarella cita Saragat: "Frontiere non siano diaframmi"

Mattarella cita Saragat: "Frontiere non siano diaframmi"

POLITICA
Mattarella cita Saragat: Frontiere non siano diaframmi

(Fotogramma)

Giuseppe Saragat, "nel febbraio del 1967, Presidente della Repubblica, ricevendo i rappresentanti dell’Associazione dei giuliani e dalmati, così si espresse. 'E’ necessario che esista in noi - affinché noi possiamo trarne alimento di speranza nella costruzione dell’avvenire - la ferma fede che un giorno, quando l’Europa si farà e i popoli si riconosceranno nella pace e nella concordia, le frontiere saranno segni convenzionali e non diaframmi, e i singoli gruppi etnici potranno esprimere in piena libertà il proprio genio, conformemente a ciò che sentono e venerano come Patria dello spirito'". Lo ha ricordato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo oggi al Senato alla commemorazione di uno dei suoi predecessori nel trentesimo anniversario della morte.

"Sono certo - ha concluso il Capo dello Stato - che il Presidente Saragat sarebbe orgoglioso di vedere quanto strada è stata percorsa sul sentiero da lui lucidamente indicato!".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.