Home . Immediapress . Arredamento e Design . Al Fuori Salone di Milano Dubai incontra l'Italia e "fa shopping" di talenti in vista dell'Expo 2020

Al Fuori Salone di Milano Dubai incontra l'Italia e "fa shopping" di talenti in vista dell'Expo 2020

ARREDAMENTO E DESIGN
Al Fuori Salone di Milano Dubai incontra l'Italia e fa shopping di talenti in vista dell'Expo 2020

Nuove opportunità di business per il Made in Italy nel settore del lusso, della moda e del design all'interno del Dubai Design District

Un nuovo spazio di circa 2 milioni di metri quadrati destinato ad accogliere i talenti, le imprese e i brand del Made in Italy

Il 55% dei top brand internazionali possiede già una rappresentanza a Dubai, contribuendo al settore del retail dell'Emirato che si stima abbia generato circa 65 miliardi di dollari nel 2013. Si stima che le vendite retail degli Emirati Arabi Uniti raggiungeranno entro il 2015 i 41 miliardi di dollari.

Milano 15 Aprile 2015 - Con un occhio già rivolto all'EXPO 2020 di Dubai - 25 milioni i visitatori stimati per l'esposizione che si svolgerà dal 20 ottobre 2020 al 10 Aprile 2020 - in Italia, al Fuori Salone di Milano, c'è già chi "fa shopping" di talenti tra i brand del lusso del Made in Italy.

Si tratta del Dubai Design District, meglio noto come d3: una community volta alla promozione di talenti locali emergenti ed internazionali, mettendo a disposizione una grande casa creativa e una vera e propria città nella città, per gli affermati marchi internazionali del design, del lusso e della moda.

Il "d3" è il frutto dell'ultimo investimento di TECOM Investments, membro della Dubai Holding: 11 edifici attualmente in costruzione e un complesso di suolo e spazi in locazione per dare vita a una community creativa per designer di talento e non solo. Il Distretto ospiterà scuole di design all'avanguardia, zone residenziali, aree per uffici e showroom e sarà arricchito da molti spazi pubblici, arredo urbano esclusivo e marciapiedi ombreggiati. Il progetto prevede una esplanade affacciata sull'acqua con hotel di design internazionali, boutique e un hub in posizione centrale per eventi e attività all'aperto.

"d3" è una zona franca e, come tale, i nostri partner creativi godono dei vantaggi di una licenza che garantisce il 100% della proprietà, una posizione fiscale esentasse, e la possibilità di rimpatriare completamente i profitti e i capitali" - ha dichiarato Maitha Al Suawaidi, Senior Business Developer Manager d3 - e siamo anche gli unici negli Emirati Arabi Uniti ad offrire la possibilità di richiedere una licenza on-shore per il commercio. Questo consente alle aziende di esportare e importare i propri prodotti con scambi di merce agevoli grazie al nostro Memorandum of Understanding (MoU) di recente aggiornamento con le autorità doganali di Dubai".

Tre minuti dal centro di Dubai e dal Dubai Mall, con i suoi 65 milioni di visitatori annuali. Sei minuti dal Dubai International Financial Centre, 15 minuti dall'aeroporto internazionale di Dubai, 18 minuti dai cluster cittadini Dubai Media City e Dubai Internet. Tutto ciò renderà l'accesso al "d3" estremamente agevole, consentendo al pubblico internazionale, regionale e locale di creare connessioni proficue. Le menti più creative a livello mondiale si ritrovano così in un contesto facilmente raggiungibile di uno degli hub mondiali del business e del design.

"d3" IN NUMERI

- Fin dalla presentazione del progetto, annunciato nel 2013, più di 200 aziende hanno aderito al progetto del "d3".

- Il "d3" è il primo progetto urbanistico della regione per la creazione di un hub, incubatore delle eccellenze del design e della moda.

- La Fase 1 del progetto è avviata e prevede lo sviluppo dei primi 11 edifici, tra cui uffici e spazi commerciali all'avanguardia. Questi ospiteranno fino a 10.000 professionisti del design e creativi, e dovrebbero essere completati nel 2015.

- La Fase 2 si concentrerà sulla Creative Community del "d3" che sarà online entro il 2017.

- La Fase 3 prevede il lancio del waterfront (Creekside promenade) e diventerà sede di alberghi di design, bar e ristoranti esclusivi e boutique. Tutto ciò entro il 2019.


L'INDUSTRIA DELLA MODA E DEL DESIGN IN NUMERI

- L'abbigliamento, gli accessori e i beni di lusso nel mercato globale hanno un valore di 1.060 miliardi di dollari.

- Il mercato del lusso, della moda e dell'interior design nell'area del Golfo Persico vale 14,7 miliardi di dollari, con gli Emirati Arabi Uniti che dominano il mercato con 6,5 miliardi di dollari.

- Il 55% dei top brand internazionali possiede già una rappresentanza a Dubai, contribuendo al settore del retail dell'Emirato che si stima abbia generato circa 65 miliardi di dollari nel 2013.

- Si stima che le vendite retail degli Emirati Arabi Uniti raggiungeranno entro il 2015 i 41 miliardi di dollari.

- Gli Emirati Arabi Uniti sono stati classificati come il secondo mercato emergente più interessante per i retailer di abbigliamento nella relazione "2013 Apparel Index" di AT Kearney.

- Il 60% dei beni di lusso viene comprato a Dubai dai turisti e, l'anno scorso, il Dubai Mall ha accolto una cifra record di 75 milioni di visitatori.

Ufficio stampa
Chiara Ippoliti - Opengate Italia c.ippoliti@opengateitalia.com
mob. 339.41 01 411
www.opengateitalia.com

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI