Home . Immediapress . Economia e Finanza . Privacy, in libreria la nuova edizione della guida alle novità

Privacy, in libreria la nuova edizione della guida alle novità

ECONOMIA E FINANZA
Privacy, in libreria la nuova edizione della guida alle novità

Con l'introduzione del nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali, le imprese devono adeguarsi entro il 25 maggio 2018. In libreria la nuova guida Ipsoa per aiutare professionisti e aziende a svolgere le attività necessarie

Pubblicata la nuova edizione del libro "Privacy e regolamento europeo, guida alle novità" edito da Ipsoa, che fornisce un quadro generale sulla normativa comunitaria che sarà direttamente applicabile dal 25 maggio 2018. Testo di 300 pagine, già disponibile anche in formato digitale. Multe fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato dei trasgressori. Bernardi: "Opportunità unica di sfruttare il mercato digitale, con la possibilità di trattare i dati sotto un unico ombrello normativo"

Firenze, 1° settembre 2017 - Mancano meno di nove mesi all'operatività del nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali, e professionisti ed aziende devono affrettarsi per adeguarsi entro la scadenza del 25 maggio 2018 per evitare il pericolo di risarcimenti e multe che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato globale del trasgressore.

Per fornire un aiuto ad orientarsi nelle complesse attività che richiedono le prescrizioni del pacchetto sulla protezione dati varato da Bruxelles ed etichettato con l'acronimo GDPR (General Data Protection Regulation), è stata appena pubblicata la seconda edizione di "Privacy e regolamento europeo, guida alle novità", volume di 300 pagine scritto da Antonio Ciccia Messina, autore di Italia Oggi, e Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy, che spiega come adeguarsi alla nuova normativa può comportare anche vantaggi non indifferenti sia per i cittadini che per le imprese:

"Con l'applicazione del regolamento europeo, le aziende hanno adesso una opportunità unica di sfruttare il mercato digitale, con la possibilità di trattare i dati sotto un unico ombrello normativo all'interno dell'area UE. Inoltre, le tutele riconosciute agli utenti danno un contributo importante per creare il clima di fiducia ideale per un pieno sviluppo dell' e-commerce anche per le imprese del vecchio continente. I manager non dovrebbero quindi attivarsi solo per evitare delle multe, ma anche per cogliere l'occasione di rimanere competitivi ed incrementare il proprio business."

Il testo, che già nella prima edizione ha riscosso un elevato gradimento da parte degli addetti ai lavori, è edito da Wolters Kluwer e distribuito in tutte le librerie Ipsoa d'Italia con il patrocinio di Federprivacy, ed è anche disponibile in versione digitale formato e-book.

Ufficio Stampa Federprivacy

Email: press@federprivacy.it
Web: www.federprivacy.it
Twitter: @Federprivacy
Mobile: +39 335 147.33.33

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI