Home . Immediapress . Ict . Comuni e GDPR: Federprivacy all'Assemblea annuale ANCI

Comuni e GDPR: Federprivacy all'Assemblea annuale ANCI

ICT
Comuni e GDPR: Federprivacy all'Assemblea annuale ANCI

Rischio multe salate per i comuni: potranno arrivare infatti fino a 20 milioni di euro le sanzioni per le pubbliche amministrazioni che non si adegueranno al nuovo Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati personali entro il 25 maggio 2018

Incontro sul nuovo Regolamento UE 2016/679 in occasione della XXXIV Assemblea Annuale di ANCI. Parteciperà il segretario generale del Garante, e anche il presidente di Federprivacy per tracciare il quadro sul Responsabile della Protezione dei Dati (DPO), figura che diventa obbligatoria per tutte le pubbliche amministrazioni. Ad aprire l'incontro, Franco Minucci, Amministratore Delegato di Ancitel, che ha organizzato l'evento per spiegare ai comuni i passi da fare per arrivare conformi entro la scadenza del 25 maggio 2018. Multe fino a 20 milioni di euro per le p.a. che saranno trovate inadempienti

Vicenza, 11 ottobre 2017 - La nuova disciplina europea in materia di protezione dei dati personali impone un cambiamento di cultura e visione a chi detenga il potere decisionale all’interno del Comune. Ecco perché Ancitel ha organizzato un incontro sul tema "Regolamento Ue 2016/679. Il processo di adeguamento alle nuove regole sulla privacy”", che si svolgerà venerdì 13 ottobre a Vicenza nell’ambito della XXXIV Assemblea Annuale ANCI.

L'evento, sarà introdotto da Franco Minucci, Amministratore delegato di Ancitel, e vi parteciperanno Stefania Dota, Vice Segretario generale Anci, Giuseppe Busia, Segretario Generale dell' Autorità Garante Privacy, e Nicola Bernardi, Presidente di Federprivacy, che farà il quadro sulla figura del Responsabile della Protezione dei Dati (Data Protection Officer) nelle pubbliche amministrazioni.

Obiettivo dell’iniziativa, sensibilizzare in primis gli amministratori locali, soprattutto il Sindaco che dovrà accertarsi se le persone chiave della struttura organizzativa siano consapevoli dell’impatto che il nuovo Regolamento avrà sulla gestione quotidiana dei dati, adottando un piano di adeguamento alla nuova disciplina.

A tal fine è importante mappare le aree di rischio e procedere con un’analisi delle eventuali vulnerabilità, oltre a individuare le nuove figure professionali, ad esempio il Data Protection Officer , ovvero il responsabile della protezione dei dati personali, tema che sarà affrontato da Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy.

Una nuova sfida che attende i Comuni riguarderà anche l'effettiva tutela dei diritti dell’interessato. L’ente dovrà soddisfare tempestivamente le richieste dello stesso interessato in merito al diritto all’oblio e al diritto alla portabilità dei dati. Sarà, pertanto, necessario controllare le procedure interne, ed eventualmente migliorarle, per garantire una risposta, come prescrive il Regolamento "senza ingiustificato ritardo".

Compito arduo da svolgere tempestivamente. Di qui l'impegno di Ancitel al fianco dei Comuni sin da ora, per non farli trovare impreparati quando il Regolamento per la protezione dei dati sarà pienamente in vigore a decorrere dal 25 maggio 2018, con sanzioni che potranno arrivare fino a 20 milioni di euro o al 4% per le pubbliche amministrazioni che saranno trovate inadempienti.

L'incontro si svolgerà venerdì 13 ottobre 2017 alle 9:30 nella Sala Enel del modernissimo complesso Fieristico Vicenza Fiera, ed è possibile prenotarsi online sul sito di Ancitel.

Ufficio Stampa Federprivacy
Email: press@federprivacy.it
Web: www.federprivacy.it
Twitter: @Federprivacy
Mobile: +39 335 147.33.33

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI