Home . Immediapress . Pr Newswire . IAPAC, HIV Advocates e AbbVie danno avvio a strumenti per rafforzare il dialogo tra donne che convivono con l'HIV e rispettivi operatori sanitari prima della Giornata mondiale per la lotta all'AIDS

IAPAC, HIV Advocates e AbbVie danno avvio a strumenti per rafforzare il dialogo tra donne che convivono con l'HIV e rispettivi operatori sanitari prima della Giornata mondiale per la lotta all'AIDS

PR NEWSWIRE

- Le donne prendono una posizione per migliorare i risultati mondiali nella cura dell'HIV

WASHINGTON, 17 novembre 2014 /PRNewswire/ -- La International Association of Providers of AIDS Care (IAPAC) (Associazione internazionale di operatori specializzati in AIDS), in collaborazione con un comitato direttivo mondiale dedicato a donne e HIV, ha dato avvio oggi a una serie di strumenti di dialogo volti a rafforzare gli scambi fra operatori sanitari e donne che convivono con l'HIV. Gli strumenti, resi disponibili in anticipo sulla Giornata mondiale per la lotta all'AIDS avente luogo il 1° dicembre 2014, sono stati creati per contribuire a migliorare il tipo di rapporti, esperienze e cure che si presentano tra donne che convivono con l'HIV e rispettivi operatori sanitari.

Foto - http://photos.prnewswire.com/prnh/20141113/158598-INFO 

Logo - http://photos.prnewswire.com/prnh/20141113/158594LOGO

Logo - http://photos.prnewswire.com/prnh/20141113/158595LOGO

La serie di strumenti di dialogo è la prima risorsa incentrata sul paziente (e sull'operatore sanitario) nata con See Us: Women Take a Stand on HIV (See Us) (Guardateci: le donne prendono una posizione sull'HIV), una campagna globale fondata nel 2013 dedicata al miglioramento delle condizioni di vita delle donne che convivono con l'HIV. Sotto la conduzione della IAPAC, gli strumenti sono stati sviluppati in collaborazione con la comunità medica e un comitato direttivo esperto composto da donne che convivono e sono affette da HIV. Gli strumenti forniscono un orientamento inerente gli sviluppi dell'assistenza medica nei confronti delle donne.

Sono incluse informazioni riguardanti benessere fisico e mentale, opzioni per la protezione e la cura, insieme ad altri temi importanti, così come anche le modifiche di questi stessi durante le varie fasi della vita. Una guida separata per ogni fase della vita di una donna (adolescenza, gravidanza, menopausa e fin oltre) viene resa disponibile, insieme a versioni separate per pazienti e operatori.

"Le donne che convivono con l'HIV rappresentano una comunità avente carenza di servizi. Nuove risorse sono necessarie al fine di facilitare e migliorare il dialogo fra donne che convivono con l'HIV e rispettivi operatori sanitari.", ha detto Imane Sidibe, direttore associato per le iniziative strategiche presso la IAPAC e membro del comitato direttivo di See Us, "La nostra speranza è che tali strumenti facciano da potente catalizzatore per un cambiamento migliorativo di cura e sostegno così come meritato dalle donne.".

Gli strumenti sono leggibili in sette lingue (inglese, rumeno, italiano, spagnolo, polacco, russo e francese) e saranno distribuiti tramite sia iniziative di base in vari Paesi del mondo che il sito web della IAPAC (www.IAPAC.org/seeus).

Le donne che convivono con l'HIV rappresentano il 49% della popolazione adulta totale del mondo che convive con l'HIV.1 L'incidenza è in aumento a causa di scarsa sensibilizzazione, stigmatizzazione, discriminazione, genere sessuale, violenza e altre ragioni. E tali ragioni spesso si traducono in ostacoli significativi che impediscono la ricerca stessa di servizi di prevenzione, analisi, cura e trattamento. Tutte le persone che convivono con l'HIV necessitano di essere curate in base alle proprie esigenze individuali, e questo vale in particolare per le donne, il cui tipo di assistenza medica cambia con l'avanzare dell'età.

"In quanto donna che convive con l'HIV da oltre un decennio, conosco personalmente l'importanza di disporre di risorse e sostegno globali.", ha detto Kamaria Laffrey, consulente per l'HIV/AIDS, operatore socio-sanitario e membro del comitato direttivo di See Us, "Abbiamo creato questi strumenti di dialogo per assicurare che tutte le donne che convivono con l'HIV siano messe in condizioni di cercare informazioni e dialogare in maniera chiara con i rispettivi operatori sanitari per riuscire a ricevere le migliori cure possibili.".

Per saperne di più sugli strumenti di dialogo e su See Us visitare il sito web www.IAPAC.org/seeus e seguire l'hashtag della campagna #WomenofHIV sui social media per partecipare alla discussione.

Informazioni su See Us: Women Take a Stand on HIV

See Us: Women Take a Stand on HIV (See Us) è una campagna di sensibilizzazione internazionale il cui obiettivo è favorire la corretta risposta ai particolari problemi affrontati dalle donne che convivono con l'HIV. La campagna è stata lanciata nel dicembre 2013 e condotta dalla International Association of Providers of AIDS Care (IAPAC) in collaborazione con un comitato direttivo esperto, il National AIDS Manual (NAM) (Manuale nazionale per l'AIDS) e la comunità medica presente in Argentina, Canada, Italia, Nigeria, Polonia, Romania, Russia, Regno Unito e USA.

See Us è un progetto realizzato grazie al finanziamento offerto da AbbVie.

Donne: il nuovo volto dell'HIV

Le donne sono un gruppo in rapido aumento all'interno della popolazione formata da individui che convivono con l'HIV in tutto il mondo.2 Ogni minuto una giovane donna viene infettata dall'HIV, soprattutto per mezzo di trasmissione sessuale.1 A livello mondiale, circa il 49% di tutti gli adulti che convivono con l'HIV sono di sesso femminile.1 I tassi di infezione tra le donne con un'età tra 15 e 24 anni sono doppi rispetto a quelli dei giovani maschi.1 Le donne hanno una diversa assistenza medica in confronto agli uomini, incluso in gravidanza, un maggiore rischio di cancro alla cervice, menopausa e osteoporosi premature.3 L'HIV è la principale causa di decesso e malattia fra le donne in età riproduttiva nel mondo.4

Informazioni su IAPAC

La International Association of Providers of AIDS Care (IAPAC) rappresenta oltre 20.000 medici e professionisti sanitari associati provenienti da oltre 100 Paesi. La sua missione consiste nel migliorare la qualità dei servizi di prevenzione, cura, trattamento e sostegno offerti a uomini, donne e bambini che convivono con l'HIV/AIDS. Visitare il sito web www.IAPAC.org per maggiori informazioni riguardanti IAPAC e le sue attività a livello mondiale.

Informazioni su AbbVie

AbbVie è una società biofarmaceutica mondiale basata sulla ricerca e formatasi nel 2013 in seguito alla scissione da Abbott Laboratories. La missione della società consiste nell'utilizzare propri esperienza, persone dedicate e approccio esclusivo all'innovazione per sviluppare e commercializzare terapie avanzate specificatamente per alcune delle malattie più gravi e complesse al mondo. AbbVie dà impiego a circa 25.000 persone nel mondo e commercializza medicinali in più di 170 Paesi. Per maggiori informazioni riguardanti la società e i suoi individui, investimenti e oneri visitare il sito web www.abbvie.com. Seguire @abbvie su Twitter oppure, volendo lavorare con noi, andare sulle nostre pagine Facebook o LinkedIn.

1 Women Out Loud (Donne ad alta voce). UNAIDS. Consultato il 26 settembre 2013 2 AIDS Epidemic Update December 2004 (Dati aggiornati sull'epidemia di AIDS al dicembre 2004). UNAIDS e OMS. Consultato il 26 settembre 20133 Guide for HIV/AIDS Clinical Care, Health Care of HIV-Infected Women Through the Life Cycle, April 2014 (Guida per cura clinica di HIV/AIDS, cura medica di donne affette da HIV durante il ciclo di vita, aprile 2014). U.S. Department of Health and Human Services, Health Resources and Services Administration, HIV/AIDS Bureau (Dipartimento per servizi alla salute e alla persona, Amministrazione per risorse e servizi sanitari, Ufficio per HIV/AIDS degli USA). Consultato il 11 agosto 2014 4 Women and Health: Today's Evidence Tomorrow's Agenda (Donne e salute: i dati di oggi per l'agenda di domani). OMS. Consultato il 11 agosto 2014

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI