Home . Intrattenimento . Spettacolo . Torna 'Tale e Quale Show', Proietti in giuria e doppie 'mission impossible' per Cirilli /Video

Torna 'Tale e Quale Show', Proietti in giuria e doppie 'mission impossible' per Cirilli

Al timone del programma, al via venerdì su Rai1, ancora Carlo Conti che annuncia "delle belle, a partire da Elton John"

SPETTACOLO
Torna 'Tale e Quale Show', Proietti in giuria e doppie 'mission impossible' per Cirilli /Video

Roma, 9 settembre 2015. Rai, Tale e quale Show. Con Gariele Cirilli Carlo Conti (Foto Adnkronos/Cristiano Camera)

Ci sarà ancora il 'ciclone' Gabriele Cirilli con le sue 'mission impossible', stavolta 'raddoppiate', ma anche i veterani Loretta Goggi e Claudio Lippi, a commentare e dare i voti alle esibizioni. Accanto a loro una new entry, Gigi Proietti "un monumento dello spettacolo" come lo ha definito Carlo Conti, che da venerdì e fino al 20 novembre torna al timone di 'Tale e quale show', il programma televisivo campione d'ascolti, in onda su Rai1 con un cast tutto nuovo, formato da 12 concorrenti vip. "Nelle prime puntate ne vedremo delle belle -promette Conti- a partire da un incredibile Elton John".

Un'edizione dalla forte componente comica, che oltre a Proietti e Cirilli vede anche schierato tra le file dei concorrenti il comico Max Giusti. A scendere in campo insieme a quest'ultimo, pronti a conquistarsi il titolo di re o regina delle imitazioni, saranno l'attrice Cosima Coppola, l'ex Iena Elena Di Cioccio, Laura Freddi, Sergio Friscia, Bianca Guaccero, l'ex concorrente di 'Amici', Karima, Francesco Cicchella, Massimo Lopez, Giulia Luzi, Walter Nudo e Savino Zaba. I dodici si alterneranno sul palco a colpi di imitazioni e trasformazioni per calarsi nei panni dei big della musica nazionale e internazionale.

Una trasmissione, 'Tale e Quale Show', prodotta da Rai1 in collaborazione con Endemol Italia, che da cinque stagioni ha come unico obiettivo quello di divertire. "Negli anni 'Tale e Quale Show' è diventato uno dei programmi di intrattenimento più di successo della televisione - dice Giancarlo Leone, direttore di Rai1 - Sono felicissimo della presenza di Gigi Proietti. Quest'anno abbiamo rinnovato la presenza di Gabriele Cirilli che ormai fa parte della scenografia - dice scherzando - e parte fondamentale del programma".

"Inizia oggi quella che chiamo la 'stagione scolastica' - afferma Carlo Conti - 'torno a scuola' con il sorriso. Cirilli è un elemento fondamentale del programma, sin dall'inizio della trasmissione con le sue 'mission impossible'. Quest'anno, tra le novità, Cirilli farà dei duetti, avrà cioè delle doppie 'mission impossible' da affrontare. Oltre a un'imitazione impossibile, coinvolgerà in giro altri personaggi, colleghi e amici che lo affiancheranno nell'esibizione a due".

"Vorrei ringraziare Christian De Sica per la sua partecipazione in passato e che quest'anno, per legittima scelta professionale, ha scelto un'altra avventura - spiega il conduttore - Oltre al 'monumento' dello spettacolo italiano, Gigi Proietti, abbiamo Loretta Goggi, che è la nostra 'regina' e Claudio Lippi, che solo con l'espressione del viso riesce a commentare la trasmissione. Nelle prime puntate ne vedremo delle belle, a partire da un incredibile Elton John".

"La coach Manuela Aureli quest'anno non è sola ma sarà insieme al bambino che porta in grembo, e che è indecisa se chiamare 'tale' o 'quale' - scherza Conti - rivolgendo poi un ringraziamento speciale a Bianca Guaccero, "che ho corteggiato da anni per farla partecipare alla trasmissione, e ringrazio tutti i membri del cast e soprattutto i truccatori, i sarti e i costumisti che sono uno dei motori del programma".

I protagonisti di questa nuova sfida si metteranno in gioco dimostrando le proprie qualità canore e artistiche, trasformandosi in tutto e per tutto nelle star della musica che dovranno imitare. In giuria, quest'anno, spicca il nome di Gigi Proietti, che raccoglie il testimone di Christian De Sica, passato nella scuderia di 'Striscia la notizia': "Mi sono divertito tantissimo da ospite, ed è divertente stare qui. Ho scoperto questo programma per caso, mentre giravo con il telecomando e ho visto Orietta Berti cantare, ma sembrava strana. Così sono tornato indietro e ho notato che era Cirilli".

"Il mio ruolo è quello di divertire divertendomi - sottolinea Proietti - questo è un vero show, un vero spettacolo di intrattenimento, di quelli che non ci sono più. Cercherò fondamentalmente di tirare fuori gli aspetti più teatrali dei concorrenti"."Undici esibizioni in undici puntate ogni settimana sono tante, ci sarà tanta musica, tante canzoni e tanti personaggi - spiega Conti - qui di stonati non ce ne sono, quanto a me, al massimo potrei imitare solo Zucchero o Vasco Rossi".

"Alcuni personaggi che volevano partecipare al programma non sono stati chiamati proprio perché poco intonati - afferma Leone - Questo programma non vuole fare intrattenimento solo per divertire, ma dietro c'è anche tanta preparazione". Loretta Goggi si dice "tanto felice dei protagonisti di quest'anno" che definisce tutti "molto grandi nella loro attività", sottolineando anche come lei abbia dovuto fare "tanti sforzi per uscire dalla gabbia dorata delle imitazioni - dice Goggi - che oggi invece si possa imitare divertendosi, senza per forza rimanere incastrati in quel barattolo con la scritta 'imitatrice' è una cosa positiva, quindi sono felice di questa voglia di divertirsi dei nostri protagonisti. E' molto più complicato far sorridere senza fare parodie, trovare un tic personale che nessuno ha mai preso nel fare imitazioni già fatte cento volte".

Imitazioni che negli anni, spiega Conti, hanno lasciato il segno: "Una delle soddisfazioni più grandi del programma è stata quella di far 'cantare' alcuni artisti che non ci sono più, come Lucio Battisti o Whitney Huston - spiega il conduttore - tutte imitazioni che erano come l'originale, anche se l'originale resta sempre tale. Diciamo che sono piuttosto dei 'falsi d'autore'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.