Home . Intrattenimento . Spettacolo . Luca Argentero: "Non solo sex symbol, in 'Poli opposti' sono romantico"/Videointervista

Luca Argentero: "Non solo sex symbol, in 'Poli opposti' sono romantico"

SPETTACOLO
Luca Argentero: Non solo sex symbol, in 'Poli opposti' sono romantico/Videointervista

Sarah Felberbaum e Luca Argentero in una scena di 'Poli Opposti'

“Non ho faticato molto per entrare nel ruolo di un uomo dai modi misurati e gentili. Il fatto è che oggi si lascia sempre meno spazio alla fase di avvicinamento tra uomo e donna. Sono del parere che il romanticismo non si impara e certi modi di fare derivano anche da tradizioni familiari”. Luca Argentero parla così del suo ruolo di protagonista, nei panni del terapista di coppia Stefano Parisi, del primo lungometraggio diretto da Max Croci, 'Poli opposti', che arriva nella sale l'8 ottobre distribuito da 01, in 300 copie. Una commedia sentimentale che racconta l'incontro-scontro di Stefano con l'avvocato divorzista Claudia Torrini, interpretata da Sarah Felberbaum. Gentile e di buone maniere lui, arrabbiata e velenosa al punto di essere soprannominata La jena, lei. Stefano e Claudia sono attesi da una lunga serie di schermaglie sentimentali. (GUARDA LA VIDEOINTERVISTA ALL'ATTORE)

“Dovevo fare – aggiunge Sarah Felberbaum - una donna in lotta con il mondo. E ad ogni sequenza il regista mi chiedeva di essere più cattiva. Per me si è trattato di una esperienza finora mai affrontata, e ho cercato di dare al personaggio una continuità di gesti e parole”. Sul suo frequente ruolo di bel ragazzo, Argentero precisa: “Non voglio a tutti i costi sentirmi un sex simbol ma mi fa piacere questo ruolo quando viene declinato in forme di eroe della commedia sentimentale. Devo aggiungere che talvolta l’attore subisce, in senso positivo, le scelte della produzione”.

Quanto al regista, Croci confessa tutta la sua felicità per aver fatto il suo primo film proprio come voleva: “Avete davanti -dice- un bambino di quaranta anni e poco più, un bambino felice che ha realizzato il sogno di fare un film secondo i propri desideri. Molti –aggiunge Croci- avranno colto tante citazioni che però più precisamente definirei omaggi: a Hawks, Cukor, Wilder: quella grande stagione della sophisticated comedy americana che ho sempre amato moltissimo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.