Home . Intrattenimento . Spettacolo . Roberto Vecchioni: "Sicilia isola di m....", è bufera sul web

Roberto Vecchioni: "Sicilia isola di m....", è bufera sul web

SPETTACOLO
Roberto Vecchioni: Sicilia isola di m...., è bufera sul web

"E' inutile che ti mascheri dietro il fatto che hai il mare più bello del mondo, non basta. Sei un'isola di merda". E' la frase con cui Roberto Vecchioni ha definito la Sicilia, durante un incontro con gli studenti tenuto alla Facoltà di Ingegneria di Palermo il 3 dicembre.

Secondo quanto riporta PalermoToday, il cantautore brianzolo si sarebbe stizzito per qualcosa che ha visto all'approdo in terra sicula: "Arrivo dall’aeroporto e venendo in città vedo tre file di macchine in mezzo alla strada. Si passa con una fatica tremenda. Vedo 400 ragazzi su 200 senza casco. Questo significa che tu non hai capito cos’è il senso di esistenza con gli altri". Furente la reazione del web, che ha subissato la pagina Facebook di Vecchioni con commenti al vetriolo: "Comunista, rimani a casa tua", "Pulisciti la bocca" e una lunga serie di insulti rabbiosi che ha costretto il 72enne cantautore a rimuovere dalla bacheca i due eventi del 3 e 4 dicembre per la presentazione dell'ultimo romanzo 'Il mercante di luce' alla libreria Modusvivendi di Palermo.

I siciliani, profondamente attaccati alla propria terra, sono stati toccati dalle parole di Vecchioni, ma alcune voci fuori dal coro ritengono la sfuriata del 'padre' di 'Luci a San Siro' come un messaggio d'amore per la Sicilia. Nella sua invettiva, in effetti, lo scrittore ha proseguito: "Non amo la Sicilia che non si difende e rovina la sua cultura. Non amo la Sicilia che quando vado a vedere Selinunte e Segesta non c'è nessuno. Non amo questa Sicilia che si butta via, non la posso amare".

Roberto Vecchioni, dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, " conferma di essere un grande amico della Sicilia e dei siciliani". Con le sue parole ci ha ricordato che "la Sicilia merita molto di più e molto di meglio di ciò che ha oggi". "Ci ha ricordato che la Sicilia, tutta la Sicilia è davanti ad un bivio e che prendere la strada giusta o sbagliata dipende soprattutto dai siciliani".

"Roberto Vecchioni è un amante tradito, per questo ha detto quella frase: il suo è un appello d'amore non un atto d'accusa nei confronti della Sicilia" ha detto Pippo Baudo a Radio 105. "In Sicilia il bello c'è, la Sicilia è bellissima - aggiunge -. Certo, Vecchioni poteva evitare di generalizzare ma sono convinto che lui si sia già pentito di aver pronunciato quelle parole. W la Sicilia buona e quella bella che c'è".

Alle parole dello scrittore ha risposto anche la senatrice palermitana Simona Vicari, Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico, che ha manifestato la propria rabbia su Twitter.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.