Home . Intrattenimento . Spettacolo . Carlo Conti: "Lo show è 'Tale e Quale' ma cambia tutto con il nuovo cast" /Video

Carlo Conti: "Lo show è 'Tale e Quale' ma cambia tutto con il nuovo cast"

Il conduttore, da Rovazzi ad Aznavour imitazioni per tutte le età

SPETTACOLO
Carlo Conti: Lo show è 'Tale e Quale' ma cambia tutto con il nuovo cast /Video

Carlo Conti alla presentazione della nuova edizione di 'Tale e Quale Show' (Foto Adnkronos/Cristiano Camera)

Lo show è ‘Tale e quale’ “perché funziona e quindi non abbiamo nessuna intenzione di cambiarlo: quello che cambia è il cast, con due nuovi giudici, Enrico Montesano e Claudio Amendola al fianco della veterana Loretta Goggi, e 12 nuovi concorrenti”. Carlo Conti presenta così la sesta edizione di ‘Tale e Quale Show’, che torna nella prima serata del venerdì di Rai1, dal 16 settembre, con il suo carico spettacolare di imitazioni d’autore di icone della musica.

Quest’anno a cimentarsi con il gioco sono attori come Tullio Solenghi, Vittoria Belvedere e Sergio Assisi, volti della tv come Enrico Papi, Lorenza Mario, Manlio Dovì e Fatima Trotta, le cantanti Silvia Mezzanotte e Bianca Atzei, l'imitatore Leonardo Fiaschi e i giovanissimi talenti della musica Deborah Iurato e Davide Merlini. “Senza nulla togliere agli altri concorrenti, voglio ringraziare in modo particolare Tullio Solenghi perché la sua presenza nobilita tutto il programma: è un po’ la ciliegina sulla torta”, dice Conti.

In una scenografia rinnovata, lo show campione d’ascolti, proporrà per 11 puntate, fino al prossimo 25 novembre, le più disparate e spettacolari imitazioni grazie ad un lavoro enorme dietro le quinte tra truccatori, parrucchieri e sartorie: “Già nella prima puntata il pubblico potrà vedere il giovanissimo autore del tormentone dell’estate, Rovazzi, accanto ad un decano della musica mondiale come Charles Aznavour. Icone per tutte le età perché questo è un programma rivolto a tutta la famiglia: così il nipote spiegherà al nonno chi è Rovazzi e il nonno spiegherà al nipote chi è Aznavour”, sottolinea il conduttore.

Il programma, prodotto dalla Rai in collaborazione con Endemol Shine Italy, è uno dei fiori all’occhiello di Rai1: “Sono emozionato –dice il direttore di Rai1 Andrea Fabiano – perché è il primo show della stagione autunnale che parte sotto la mia direzione ed è uno show a cui Rai1 tiene tantissimo”. E non è un caso che quest’anno il programma avrà un’appendice nel periodo delle strenne: “Si chiamerà ‘Natale e Quale Show’ – spiega il direttore - e vedrà alcuni dei protagonisti delle passate edizioni del programma proporre, in esibizioni singole, duetti, o gruppi, i brani più famosi della tradizione natalizia, dai grandi classici ai successi più recenti, naturalmente imitando i volti e le voci dei personaggi celebri che li hanno portati al successo”.

Non poteva mancare quella che è ormai una colonna del programma: Gabriele Cirilli con le sue missioni impossibili. “Quest’anno la sfida sarà ancora più grande –racconta Cirilli- perché sarà il pubblico a casa, attraverso il web e i social network a scegliere in quale imitazione mi cimenterò, ‘a grande richiesta’…”. E l’hashtag ufficiale del programma è #taleequaleshow.

Il meccanismo della gara “non ha niente a che vedere con quello dei talent o dei reality – dice Cont i- qui è solo un pretesto per lo spettacolo, che è un grande varietà”. Il nuovo trio di giurati sarà infatti chiamato a votare le singole interpretazioni attribuendo un voto che si sommerà a quello che ciascun sfidante, esprimendo la propria preferenza, sceglierà di assegnare ad un concorrente rivale. La gara non prevede eliminazioni, ma grazie alla somma delle due votazioni verrà stilata ogni settimana una classifica parziale che porterà alla decretazione del vincitore finale.

Ma ad animare la giuria ci penserà il ‘derby’ tra il romanista Claudio Amendola e il laziale Enrico Montesano, che si è subito manifestato in conferenza stampa: “Chi vorrei imitare io? Un signore che ha il 10 sulla maglia e che è un grande campione”, ha detto Amendola. E subito Montesano: “Che Totti sia un campione non si discute ma la Roma ha già avuto troppi rigori dall’inizio del campionato…”.

Al termine di ogni puntata, in onda dal Teatro 9 degli Studios di Roma, i protagonisti in gara giocheranno alla speciale “roulette-slot machine” che sorteggerà la star musicale da imitare nella puntata successiva. Invariata anche la squadra dei coach e quella artistica: ad accompagnare le esibizioni, gli arrangiamenti originali del maestro Pinuccio Pirazzoli, le coreografie e il chorus di Fabrizio Mainini e il team di coach formato da Emanuela Aureli, Maria Grazia Fontana, Dada Loi e Silvio Pozzoli, veri “angeli custodi” che sottoporranno i protagonisti a duri allenamenti, documentati giorno per giorno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.