Home . Intrattenimento . Spettacolo . La 'cattiveria' di Paolo Genovese su San Valentino

La 'cattiveria' di Paolo Genovese su San Valentino

SPETTACOLO
La 'cattiveria' di Paolo Genovese su San Valentino

Reduce dal successo di 'Perfetti sconosciuti' nella scorsa stagione, il regista Paolo Genovese si misura di nuovo con il rapporto di coppia, tema centrale del film, in uno spot che prende le mosse dalla festa degli innamorati, San Valentino, sotto il titolo 'Innamorarsi è facile'. "Niente di sdolcinato, di diabetico -spiega Genovese all'Adnkronos- sul tema dell'amore, degli innamorati ho sparso un bel pizzico della stessa cattiveria che ho messo in 'Perfetti sconosciuti'".

Genovese, regista di lungo corso nel campo della pubblicità, dove ha iniziato e dove ha al suo attivo circa 300 spot firmati in una ventina d'anni a fronte di 10 film diretti, in questo caso racconta una storia che comincia proprio il giorno di San Valentino, quando il fidanzato si presenta sotto casa della sua amata con il più classico dei regali: un mazzo di rose rosse. I fiori saranno solo l’inizio di un crescendo di risparmio e amore, il tutto per pubblicizzare il sito di comparazione delle tariffe facile.it., per il quale Genovese ha già firmato altri spot.

"L'ambizione nel farlo à stata di raccontare, con ironia e, appunto, un pizzico di cattiveria, una coppia 'all'italiana', riecheggiando la commedia all'italiana che tanto spazio dedicò ai temi legati appunto alla coppia, dal tradimento ai figli, dal divorzio all'aborto, dalla crisi alla riconciliazione", prosegue Genovese che quanto alle differenze fra cinema e pubblicità, per il ruolo di regista, sottolinea: "E' tanto che faccio comunicazione e l'ho sempre tenuta profondamente distinta dal fare cinema. La prima ha finalità precise, il secondo concede la massima libertà. I limiti dettati dalla comunicazione sono anche una sfida per il regista, a fare bene rispettandoli".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI