Home . Intrattenimento . Spettacolo . Oscar 2018, i favoriti

Oscar 2018, i favoriti

SPETTACOLO
Oscar 2018, i favoriti

(Afp)

"The winner is...". L'attesa è finita. Domenica notte al Dolby Theatre di Los Angeles saranno assegnati gli Oscar 2018. Ma quali sono i film e gli attori favoriti per una statuetta di questa edizione degli Academy Awards? Stando al bookmaker britannico William Hill quest'anno si profila una sfida a due. I riflettori sono tutti puntati su 'The Shape of water' di Guillermo Del Toro, con 13 candidature, e 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' di Martin McDonagh, 7 candidature.

Le due pellicole si contenderanno la statuetta per il Miglior Film. In questa categoria gli esperti di William Hill vedono McDonagh favorito: la vittoria di 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' è quotata a 1.80, mentre il successo del capolavoro del regista messicano è in vetrina a 2.62. Nettamente inferiori le probabilità di vittoria degli altri film in gara: se, infatti, 'Lady Bird' è in lavagna a 10.00, 'Dunkirk' di Christopher Nolan spicca a 34.00, mentre scendono di molto le quotazioni per 'Chiamami col tuo nome' e 'The Post', il cui moltiplicatore arriva a 67.00. Inoltre, sale vertiginosamente la quota per la vittoria di 'L’ora più buia' e 'Il filo nascosto': addirittura 101.00 in entrambi i casi.

'The shape of water' sembra invece non avere rivali nella categoria Miglior Regista. Il film di Del Toro, quotato a 1.10, stacca notevolmente gli altri candidati, a partire da Christopher Nolan, in seconda posizione (7.00). Ancora più basse le probabilità di vittoria per Greta Gerwig, in gara con 'Lady Bird' e quotata a 11.00, di Jordan Peele (51.00), al suo debutto dietro la macchina da presa con 'Get out', e di Paul Thomas Anderson (67.00), regista de 'Il filo nascosto'.

Nelle categorie Miglior Attore e Migliore Attrice protagonista spiccano Gary Oldman, nei panni di Winston Churchill, ampiamente favorito (1.04), così come Frances McDormand (1.08), nel ruolo di Mildred Hayes. Se i pronostici venissero confermati, l'attrice americana porterebbe a casa, a distanza di oltre vent’anni una seconda statuetta dopo quella aggiudicatasi per 'Fargo'; per l’attore britannico, già nominato nel 2012 per il suo ruolo in 'La talpa', sarebbe invece il primo Oscar. Poche chance sembrano esserci per gli altri candidati: la vittoria di Daniel Kaluuya, protagonista di 'Get out', è data a 15.00, mentre quella di Saoirse Ronan per 'Lady Bird' vale 10.00. Tra i migliori attori in lizza per il premio anche Timothée Chalamet (17.00), Elio in 'Chiamami col tuo nome', Daniel Day-Lewis (21.00) e Denzel Washington (34.00).

Il cast di 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' è in corsa anche per una statuetta nella categoria Miglior Attore Non Protagonista. In questo caso il nome più accreditato è quello di Sam Rockwell (1.14), che nel film veste i panni dell’agente Jason Dixon, mentre il successo del collega Woody Harrelson, sullo schermo lo sceriffo Bill Willoughby, moltiplica la posta per 21.00. William Hill offre la stessa quota anche per Richard Jenkins e Christopher Plummer, mentre la vittoria di Willem Dafoe è quotato a 6.00.

Tra le Attrici Non Protagoniste la favorita è Allison Janney (1.16), candidata per il suo ruolo in 'Tonya', seguita da Laurie Metcalf: il moltiplicatore associato al suo successo sale, però, a 5.50. Più improbabile, secondo William Hill, l’assegnazione della statuetta alle altre candidate, con quote che oscillano tra 21.00 (per Lesley Manville in 'Il filo nascosto' e Mary J. Blidge in 'Mudbound') e 26.00 (Octavia Spencer in 'The Shape of water').

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.