Home . Magazine . Moda . Otto menti creative per il nuovo corso di Moncler Genius Hub

Otto menti creative per il nuovo corso di Moncler Genius Hub

MODA
Otto menti creative per il nuovo corso di Moncler Genius Hub

Moncler Genius Portrait

Otto menti creative, ciascuna che lavora con la propria individualità e secondo il proprio stile, ma che concorrono tutte insieme a dare vita alla nuova identità, una e molteplice, di Moncler. Questo, in sintesi, il concetto alla base della nascita del Moncler Genius Hub voluto dal numero uno Remo Ruffini, che sancisce un nuovo corso della maison del Galletto. Otto collezioni (uomo e donna) che verranno presentate la sera del 20 febbraio, in occasione di Milano Moda Donna, dedicate all'autunno inverno 2018-2019 che, secondo una tempistica più rapida rispetto al passato, saranno consegnate subito dopo il momento collettivo a boutique e pop up store ciscuna con momenti di lancio singoli e dedicati (ogni mese).

Poi a settembre, di nuovo, la presentazione delle collezioni estive nell'ambito della fashion week, con una reunion di tutti i creativi e la presentazione 'collettiva' e da ottobre, momenti di lancio singoli. L'obiettivo, spiegano dal quartier generale, è "andare oltre le stagioni, accorciare i tempi" avvalendosi di menti ad alto tasso di creatività che si esprimeranno attraverso delle vere e proprie collezioni, non semplici collaborazioni.

Nel Moncler Genius Building lavoreranno Pierpaolo Piccioli, Karl Templer (1952), Sandro Mandrino (Grenoble), Simone Rocha, Craig Green, Kei Ninomiya (Noir), Hiroshi Fujiwara (Fragment), Francesco Ragazzi (Palm Angels).

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI