Home . Soldi . Economia . Legge di stabilità, governo blocca il maxi-aumento per tasse sulla casa e canone Rai

Legge di stabilità, governo blocca il maxi-aumento per tasse sulla casa e canone Rai

ECONOMIA
Legge di stabilità, governo blocca il maxi-aumento per tasse sulla casa e canone Rai

Roma, 22 gennaio 2008 : metropolitana

Le aliquote Imu e Tasi saranno congelate anche nel 2015, come previsto per quest'anno. E' quanto prevede un emendamento alla legge di stabilità del governo, che punta a evitare l'incremento delle tasse sulla casa. Il decreto legge che proroga i termini di pagamento dell'Imu agricola al 26 gennaio 2015 inoltre sarà assorbito dalla legge di stabilità.

''Sono oltre 60 gli emendamenti'' del governo alla legge di stabilità, annuncia il sottosegretario al ministero dell'Economia, Pier Paolo Baretta, a margine dei lavori della commissione Bilancio di palazzo Madama. La necessità di presentare un pacchetto così ampio di proposte di modifica è legato alla richiesta di presentare le novità firmate dal governo entro oggi. ''Non coincidendo i tempi che il governo deve rispettare, per la presentazione degli emendamenti, e non avendo un quadro delle proposte parlamentari ci siamo cautelati'', ribadisce Baretta.

Tra gli emendamenti del governo, c'è anche il congelamento del canone Rai nel 2015 e lo stanziamento di 130 milioni di euro per la pulizia delle scuole. Le spese di edilizia scolastica inoltre saranno escluse dal patto di stabilità grazie a un emendamento del governo che stanzia 50 milioni l'anno, per due anni.

Un altro emendamento del governo destina 200 milioni nei prossimi tre anni al 'Piano aree urbane'. In particolare, le risorse destinate alle periferie ammontano a 50 mln nel 2015 e 75 mln l'anno nel 2016-2017.

In arrivo poi 100 milioni di euro, per curare l'epatite C, grazie al finanziamento che garantisce l'utilizzo di un nuovo farmaco. Previsto inoltre il cambio delle norme sui giochi, con la cancellazione del preu (il prelievo erariale unico) e la riduzione dell'aggio (i ricavi dei gestori), che dovrebbero portare 380 milioni di maggiori entrate nelle casse dell'erario. Dalla gara del gioco del Lotto saranno incassati inoltre 750 milioni di euro in 4 anni, di cui 350 mln nel 2015.

In arrivo anche 200 milioni di euro per il finanziamento dei progetti aerospaziali e 50 milioni per finanziare il fondo nazionale del servizio civile. Le nuove risorse vanno a compensare un taglio dei fondi previsto in questa manovra.

Arrivano 50 milioni di euro per i lavoratori esposti all'amianto, in particolare per l'Isochimica di Avellino, Casale Monferrato e Bagnoli.

Per il settore del latte arriveranno 58 mln nei prossimi due anni. L'emendamento del governo stanzia 8 mln nel 2015 e 50 mln nel 2016 per finanziare un piano di sostegno in vista della fine del regime delle quote latte.

Gli incentivi all'assunzione dei disabili, previsti dalla legge 68 del 1999, saranno inoltre assicurati anche per il prossimo anno grazie a un emendamento che stanzia 20 milioni di euro per finanziare le misure che promuovono l'inserimento nel mondo del lavoro dei disabili.

Diventa più facile infine fare scalo sul suolo italiano, per la compagnia aerea Etihad, partner di Alitalia. Il governo ha previsto un emendamento alla legge di stabilità, che introduce la 'quinta libertà' (cioè una norma che consenta, in particolare a Etihad, di atterrare negli scali senza richiedere i permessi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.