Home . Soldi . Economia . Vegas: "No a tetto su titoli di Stato, rischia di provocare ondata di turbolenze"

Vegas: "No a tetto su titoli di Stato, rischia di provocare ondata di turbolenze"

ECONOMIA
Vegas: No a tetto su titoli di Stato, rischia di provocare ondata di turbolenze

BORSA DI MILANO, ANNUALE RIUNIONE DELLA CONSOB, GIUSEPPE VEGAS (ALBERTO CATTANEO, MILANO - 2014-05-05) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

L’ipotesi di introdurre un tetto ai titoli di Stato nel portafoglio delle banche europee, pur avendo possibili effetti positivi, rischia di avvantaggiare gli Stati con rating più alti e di provocare una nuova ondata di instabilità sul mercato dei bond governativi. Lo ha detto il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, nel suo intervento all’incontro annuale con il mercato a Piazza Affari a Milano.

“L’introduzione di un coefficiente di ponderazione ovvero di limiti all’esposizione in titoli di Stato, ipotesi in discussione in ambito europeo e internazionale, potrebbe in astratto avere l’effetto positivo di dare maggiore efficacia alla politica monetaria, eliminando gli incentivi a investire in titoli pubblici piuttosto che in crediti alle imprese”, ha detto Vegas.

Ma, ha subito precisato, “in assenza di livelli di patrimonializzazione del settore adeguatamente superiori a quelli minimi regolamentari, la misura in discussione avrebbe l’effetto di avvantaggiare gli Stati con rating più elevati e costringere le banche a ridurre bruscamente e in maniera disordinata l’esposizione in titoli di Stato con rating peggiori”. Il primo effetto rischia di essere “una nuova ondata di turbolenze e instabilità sul mercato di titoli pubblici. Il conseguente aumento dei tassi avrebbe effetti negativi sulla sostenibilità del debito pubblico, che si sommerebbe alle attuali criticità nell’operare significative correzioni ai bilanci degli Stati per effetto di una bassa crescita”, ha sottolineato. 

Banche, Vegas: "Aggregazioni possono rendere sistema più efficiente" - ''Operazioni di aggregazione, caratterizzate da significative sinergie industriali ed economie di scala, possono rendere il sistema bancario più competitivo ed efficiente'', ha sottolineato Vegas aggiungendo: ''E' necessario puntare su servizi innovativi, offerti tramite canali digitali, e su quelli a maggiore valore aggiunto, come la consulenza alle imprese  i servizi di investimento'', ha aggiunto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI