Home . Soldi . Economia . Finanza, Consob: "Livello conoscenza famiglie resta basso"

Finanza, Consob: "Livello conoscenza famiglie resta basso"

ECONOMIA
Finanza, Consob: Livello conoscenza famiglie resta basso

Il livello delle conoscenze finanziarie delle famiglie italiane continua a essere basso, come anche la conoscenza e la familiarità con i servizi e gli strumenti finanziari. E per scegliere ci si affida a familiari ed amici. E' l'identikit che emerge da un rapporto Consob sugli investimenti delle famiglie italiane. Dati alla mano, in base al rapporto più del 20% degli intervistati dichiara di non avere familiarità con alcuno strumento finanziario. Inoltre la stragrande maggioranza non comprende il concetto di tassi di interesse negativi. Molto bassa anche la conoscenza dei servizi di investimento con l'80% degli intervistati che dice di non conoscere la galassia dei servizi disponibili.

Il 39% circa degli investitori mostra inoltre una scarsa comprensione del processo decisionale di investimento. la prudenza prevale nelle scelte delle famiglie italiane: circa la metà dei decisori finanziari italiani è avversa alle perdite. Inoltre solo il 6% degli intervistati comprende correttamente la nozione di diversificazione del portafoglio.

Alla fine del 2015 una famiglia su due partecipa ai mercati finanziari: nel dettaglio, tra gli altri prodotti, si segnala un calo della percentuale di famiglie che detiene titoli di stato dal 13% del 2007 a poco più dell'11% nel 2015; mentre è cresciuta la quota di quelle che ha investito in obbligazioni bancarie italiane da poco più di 9% nel 2007 al 11,5% del 2015, in salita nello stesso periodo anche la percentuale delle famiglie che ha investito in derivati dal poco più dello 0% a oltre l'1%. Quanto agli stili decisionali, più di un terzo degli investitori si affida ai suggerimenti di familiari e amici (informal advice).

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI