Home . Soldi . Economia . Brexit, Hammond choc: buco nei conti da 122 miliardi entro 2021

Brexit, Hammond choc: buco nei conti da 122 miliardi entro 2021

ECONOMIA
Brexit, Hammond choc: buco nei conti da 122 miliardi entro 2021

La Brexit porterà nei conti del Regno Unito un buco da 122 mld di sterline e un ribasso della crescita partire 2017, spingando il governo a abbandonare gli obiettivi del surplus di bilancio dal 2020. E' il pronostico nefasto illustrato dal cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond nel primo e ultimo Statement d'autunno a Londra.

Un rosso di bilancio, ben superiore alle stime della Cty di circa 100 mld, che potrebbe palesarsi da qui al 2021 sulla base del peggioramento delle stime sul disavanzo tra lo scorso marzo e oggi. Nel dettaglio infatti stime alla mano i conti pubblici del Regno Unito dovrebbero segnare un passivo di 68,2 mld nel 2016-17 (contro i 55,5 mld previsti a marzo); di 59 mld nel 2017-2018 (contro il precedente 38,8); 46,4 mld nel 2018-2019 (rispetto ai 21,4 mld di marzo) ; 21,9 mld nel 2019-20 (contro il surplus da 10,4 mld atteso la scorsa primavera) e un deficit da 20,7 mld nel 2020-21 (rispetto alle attese di un surplus da 11 mld). Fatti i conti, si tratta di un passivo totale da qui al 2021.

Rivista al ribasso la crescita del pil. Tranne il 2016 che dovrebbe chiudere con un incremento del Pil del 2,1% contro il precedente 2%; nel 2017la crescita dovrebbe segnare +1,4% dal +2,2% previsto a marzo; nel 2018 +1,7% dal precedente +2,1%; nel 2019 2,1% (in linea con la previsione di marzo) e, infine, nel 2020 2% dal precedente 2,1%.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI