Home . Soldi . Economia . Conti in rosso per Air Berlin

Conti in rosso per Air Berlin

ECONOMIA
Conti in rosso per Air Berlin

(AFP PHOTO)

Air Berlin, la seconda compagnia aerea tedesca, ha inviato una richiesta di apertura di procedura di insolvenza dopo che il suo principale azionista Etihad Airways ha deciso di non concedere ulteriori finanziamenti.

Venuta a conoscenza dell'amministrazione controllata, la compagnia emiratina ha manifestato la sua delusione. "Siamo stati informati che Air Berlin ha presentato la richiesta per l'amministrazione controllata - spiega Ethiad in una nota -. Questo sviluppo è estremamente deludente per tutte le parti, soprattutto perché Etihad ha fornito un ampio sostegno ad Air Berlin per le sue precedenti sfide di liquidità e gli sforzi di ristrutturazione negli ultimi sei anni''.

"Nell'aprile di quest'anno, Etihad ha fornito 250 milioni di euro di finanziamenti aggiuntivi ad Air Berlin e sostenendo la compagnia aerea per esplorare le opzioni strategiche per il business. Tuttavia, l'attività di Air Berlin si è deteriorata ad un ritmo senza precedenti, impedendogli di superare le importanti sfide e di implementare alternative strategiche''.

"In queste circostanze, come azionista di minoranza, Etihad non può offrire finanziamenti che aumentino ulteriormente l'esposizione finanziaria. Restiamo aperti per trovare una soluzione commercialmente valida per tutte le parti''.

"Prevediamo che le operazioni di Air Berlin continuino durante l'amministrazione. Abbiamo un rapporto commerciale con Air Berlin in vari settori, tra cui operazioni di codeshare, e sosteniamo la gestione di Air Berlin in questi momenti difficili. La Germania è un mercato importante per Etihad e Abu Dhabi e siamo impegnati a fornire collegamenti aerei completi come attore chiave del commercio e del turismo".

RYANAIR - Il governo tedesco, al momento, sostiene la società con un credito transitorio di 150 milioni di euro, che assicura il funzionamento per circa tre mesi. Si dovrebbe ora intraprendere un processo di risanamento. Il presidente del Consiglio di Air Berlin, Thomas Winkelmann, negozia con Lufthansa e le altre parti interessate su una cessione di parte della compagnia aerea.

Ryanair ha denunciato questo possibile acquisto da parte di Lufthansa, che andrebbe contro le leggi della concorrenza. La compagnia aerea irlandese low cost ha lanciato un appello alle autorità di vigilanza contro i cartelli in Germania e alla Commissione della concorrenza dell'Unione europea, sottolineando un "complotto evidente" tra il governo tedesco e le aziende Lufthansa e Air Berlin.

"Questo fallimento evidentemente è stato generato artificialmente da Lufthansa per acquisire Air Berlin senza nessun debito e questo viola tutte le regole di concorrenza in Germania e nell'Unione europea", ha scritto Ryanair sul suo sito web.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI