Home . Soldi . Economia . Ue apre indagine su fusione Bayer-Monsanto

Ue apre indagine su fusione Bayer-Monsanto

ECONOMIA
Ue apre indagine su fusione Bayer-Monsanto

AFP PHOTO / JOHN MACDOUGALL

La Commissione Europea ha deciso di aprire un'indagine approfondita per valutare l'acquisizione della compagnia statunitense Monsanto, che il colosso tedesco Bayer intende portare a termine. L'esecutivo comunitario teme che l'aggregazione, che potrebbe creare la maggiore compagnia integrata del mondo attiva nei pesticidi e nelle sementi, possa ridurre la concorrenza in questi due settori.

Per la commissaria europea alla Concorrenza Margrethe Vestager "le sementi e i pesticidi sono essenziali per gli agricoltori e, in ultima analisi, per i consumatori. Dobbiamo assicurarci che ci sia un'effettiva concorrenza, in modo che gli agricoltori possano avere accesso a prodotti innovativi, ad una migliore qualità e che possano anche acquistare prodotti a prezzi competitivi. E nello stesso tempo dobbiamo mantenere un ambiente in cui le imprese possano innovare e investire in prodotti migliori".

Inoltre, la fusione avrebbe luogo in un settore che è già molto concentrato a livello globale, come si è visto con le recenti fusioni tra Dow e Dupont e tra Syngenta e ChemChina, nelle quali la Commissione è intervenuta "per proteggere la concorrenza, a beneficio di agricoltori e consumatori". Le preoccupazioni della Commissione riguardano, tra l'altro, gli erbicidi non selettivi: la Monsanto produce glifosato, che è l'erbicida non selettivo più venduto in Europa, mentre la Bayer mette sul mercato il glufosinato ammonio, anch'esso un erbicida non selettivo e una "delle pochissime alternative al glifosato", sottolinea l'esecutivo Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.