Home . Soldi . Economia . Ucina: "Per il fisco servono condizioni eque e non penalizzanti la nautica"

Ucina: "Per il fisco servono condizioni eque e non penalizzanti la nautica"

ECONOMIA
Ucina: Per il fisco servono condizioni eque e non penalizzanti la nautica

(Fotogramma)

"Noi dobbiamo cercare di fare in modo che le condizioni che riguardano la nautica siano non penalizzanti e che gli aspetti amministrativi e fiscali siano fatti in modo equo, e non è stato così in passato, continuo a ricordare il tragico decreto Monti. Noi vogliamo semplicemente essere tassati per quello che è giusto".Così all'Adnkronos Carla Demaria, presidente di Ucina - Confindustria nautica, commentando i temi legati alla tassazione del settore dopo il convegno di oggi dal titolo "Nautica, fisco e semplificazione normativa", organizzato durante il Salone Nautico in corso a Genova.

"Quando si parla di fisco -ha spiegato Demaria - è ancora un'area diversa rispetto ad altre su cui dialoghiamo con l'Esecutivo, perché ci sono delle condizioni che nascono da imposizioni che vanno al di là della nautica".Sulla fiscalità e il suo impatto sul comparto Demaria ha aggiunto: "Se si guarda l'Italia come paese siamo una passerella sul mare circondati dall'acqua: noi e le istituzioni non possiamo che fare l'impossibile perché da questa configurazione naturale si possa trarre il massimo dei vantaggi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.