Home . Soldi . Economia . Sky licenzia, arrivate le prime lettere

Sky licenzia, arrivate le prime lettere

ECONOMIA
Sky licenzia, arrivate le prime lettere

(Fotogramma)

Sono arrivate le prime lettere di licenziamento per i tecnici e gli amministrativi della sede romana di Via Salaria di Sky. Secondo quanto riferiscono fonti sindacali, ieri sono stati raggiunti dalla comunicazione dell'ufficio risorse umane un centinaio di lavoratori. Le stesse fonti evidenziano che la scelta aziendale sia arrivata nonostante la sentenza del giudice che ha condannato Sky Italia per comportamento antisindacale, regolato dall’ex articolo 28, e malgrado l'azienda abbia i conti in attivo e abbia già programmato investimenti per decine di milioni di euro. Nelle intenzioni dell'azienda, infatti, l’operazione di trasferimento da Roma a Milano e di trasformazione tecnologica deve andare avanti senza ripensamenti.

"Nei prossimi giorni agiremo legalmente nei confronti di Sky Italia - annunciano Slc Cgil, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni - poiché riteniamo che le modalità utilizzate per procedere al licenziamento collettivo non rispondano a quanto stabilito dalla legge a tutela dei lavoratori ed assisteremo individualmente i lavoratori che ce lo chiederanno. A questo si aggiunge la mobilitazione che porterà ad uno sciopero nazionale".

"Sono stati mandati via anche quei lavoratori che avevano dato disponibilità al trasferimento a Milano - si legge - caricandosi il peso di sradicare le proprie famiglie pur di non perdere il lavoro, segno chiaro del fatto che l’azienda pretendeva, nella procedura collettiva di licenziamento, di determinare da sola coloro che dovevano essere ricollocati o licenziati, non rispondendo a quanto prescritto dalla norma a tutela dell’occupazione (anzianità contrattuale, carichi familiari e condizioni di difficoltà economica)".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI