Home . Soldi . Economia . Immobiliare.it punta a raddoppiare il team Labs, 60 assunzioni in due anni

Immobiliare.it punta a raddoppiare il team Labs, 60 assunzioni in due anni

ECONOMIA
Immobiliare.it punta a raddoppiare il team Labs, 60 assunzioni in due anni

Sessanta persone in due anni che siano non solo specializzate in programmazione o matematica, ma che siano anche curiose e attente al rapido cambiamento che investe il mondo delle tecnologie. Sono quelle che sta cercando Immobiliare Labs, la branca di Immobiliare.it che si occupa dello sviluppo delle piattaforme tecnologiche della società specializzata in annunci di compravendita, per raddoppiare la sua forza lavoro di Roma, città scelta per la sede 'tecnologica' del gruppo.

Cinque piani alle spalle di Santa Maria Maggiore, nel pieno centro della capitale, finestre sulle bellezze della città eterna e molte scrivanie vuote, nonostante le 60 persone presenti, i tecnici che sviluppano tutto ciò che l’utente tocca poi con mano: dalle app mobile alla pagina web e alle grafiche dei cartelloni pubblicitari. "Abbiamo previsto di aumentare il personale e presto saranno occupate tutte", dice guardando verso i tavoli vuoti Aldo Armiento, il responsabile tecnologico di Immobiliare.it .

"Nei prossimi due anni vogliamo raddoppiare il team di Immobiliare Labs e per questo, già da qualche mese, abbiamo avviato un’importante campagna di recruiting. Siamo alla ricerca di talenti – racconta all’Adnkronos - e in particolare di figure dal mondo della tecnologia e dell’informatica". Non solo programmatori, però: "Guardiamo molto al mondo dei matematici e dei fisici, da cui abbiamo bisogno di professionalità per il nostro team di ricerca e sviluppo, da inserire in virtù della loro capacità di creare modelli che descrivono la realtà e trasformarli in algoritmi", motiva Armiento.

"Le assunzioni avvengono con contratti a tempo indeterminato, dopo un processo di selezione con diversi step. Partiamo da colloqui tecnici e molto approfonditi – continua - per testare le competenze e le conoscenze della risorsa, per arrivare anche ad incontri che puntano a comprendere le ambizioni e le soft skills delle persone. Abbiamo bisogno di talenti curiosi, di collaboratori che amino il loro lavoro e che mantengano sempre altissima l’attenzione al cambiamento, che nel mondo della tecnologia corre velocissimo", conclude il manager.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI