Home . Soldi . Finanza . Le borse europee chiudono deboli, Milano -0,31%

Le borse europee chiudono deboli, Milano -0,31%

FINANZA
Le borse europee chiudono deboli, Milano -0,31%

Le borse europee chiudono contrastate dopo aver scambiato l'intera seduta in territorio negativo, appesantite dalle minacce di nuovi dazi statunitensi sulle merci cinesi. La ripresa sul finale di giornata è stata sostenuta dalla fiammata del prezzo del petrolio, sostenuto dalle tensioni geopolitiche, con il Wti salito di due punti percentuali a 69,1 dollari al barile e il Brent a 78,8 dollari. Londra cede lo 0,08% e Francoforte lo 0,13%, mentre Parigi sale dello 0,27%. Milano, reduce dal balzo di ieri, chiude in ribasso dello 0,31% a 20.853 punti, mentre lo spread è stabile a 234 punti.

Sull'indice principale di Piazza Affari soffrono i titoli premiati ieri: Mediaset cede il 3,33%, Leonardo l'1,82%, Stm l'1,76% e Recordati l'1,60%. Male anche le banche, con Intesa Sanpaolo (-1,59%), Banco Bpm (-1,54%) e Unicredit (-1,24%). Soffrono Unipol, Cnh Industrial, Ferragamo e Fca.

Rialzi oltre il punto percentuale, invece, per Ferrari (+1,47%), dopo che il gruppo ha siglato con l'Agenzia delle Entrate l'accordo per il Patent Box, e Atlantia (+1,36%). Bene anche A2A, Pirelli, Banca Generali e Italgas.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.