Home . Sostenibilita . La mobilità del futuro al Tech Fest Jaguar Land Rover, dal 2020 solo modelli elettrificati

La mobilità del futuro al Tech Fest Jaguar Land Rover, dal 2020 solo modelli elettrificati

SOSTENIBILITA
La mobilità del futuro al Tech Fest Jaguar Land Rover, dal 2020 solo modelli elettrificati

Nel futuro prossimo di Jaguar Land Rover ci saranno solo modelli elettrificati, e cioè elettrici a zero emissioni, ibridi plug-in e semi ibridi (in combinazione con motori 'tradizionali'). La conferma di una svolta irreversibile è giunta alla vigilia del Tech Fest, la rassegna con cui il gruppo britannico (controllato dagli indiani di Tata) punta a esplorare il ruolo della tecnologia nel processo di trasformazione dell’industria automobilistica (e non solo).

In questa evoluzione JLR ha voluto esporre al Tech Fest - in calendario da domani a domenica 10 settembre a Londra presso il Central Saint Martins College - alcune proposte che attingono al proprio passato, presente e futuro. Si ispira infatti direttamente a uno dei modelli più famosi del 'giaguaro', ovvero la E-Type, la sua inedita versione elettrica per il 21mo secolo.

La E-type Zero - realizzata dal centro “Classic Works” di Warwickshire - è basata su una Roadster Series 1.5 del 1968 ed è equipaggiata con un propulsore elettrico da 220 kW che le consente di accelerare fino a 100 km/h in soli 5,5 secondi, quasi un secondo in meno rispetto alla versione 'originale'. Grazie una batteria da 40 kWh - che può essere ricaricata a domicilio in una notte - la E-Type Zero ha un’autonomia di 270 km, favorita dal peso ridotto (-46 kg sulla versione degli anni Sessanta) e l’ottima aerodinamica (la stessa del modello originario).

Peraltro, sottolineano i tecnici Jaguar, questa sorta di 'trapianto', che rende 'green' una vettura di 50 anni fa, può essere adottato praticamente su qualsiasi altro modello classico, aprendo nuove prospettive al futuro delle auto d'epoca.

Il presente di Jaguar è invece rappresentato al Tech fest dall'I-PACE Concept, il SUV elettrico ad alte prestazioni che sarà in vendita il prossimo anno, mentre il futuro ha le forme della Future-Type una concept virtuale che nelle intenioni del gruppo "prefigura una mobilità autonoma, connessa, elettrica e condivisa dal 2040".

Il cuore di questa concept è Sayer, il primo volante 'intelligente e connesso' al mondo. ribattezzato con il nome dal designer che progettò la E-type, ed è il primo volante con Artificial Intelligence a comando vocale, che sarà in grado di eseguire centinaia di compiti. Potrà chiamare la vettura dell’utente, riprodurre musica, prenotare un tavolo e sapere quali alimenti ci sono nel frigorifero. Sayer potrà segnalare l’adesione del suo proprietario all’on-demand service club, che tra i vari servizi offre la possibilità di condividere l’auto con altri utenti della community, il che significa che si potrà possedere solamente il volante e non necessariamente l’auto.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI