Home . Sostenibilita . Appuntamenti . Corviale, scende in campo il teatro: uno spettacolo per CalcioSociale

Corviale, scende in campo il teatro: uno spettacolo per CalcioSociale

Al progetto saranno devoluti i proventi di 'Un cottage tutto per sé', in scena il 16 giugno

APPUNTAMENTI
Corviale, scende in campo il teatro: uno spettacolo per CalcioSociale

A Corviale scende in campo, è proprio il caso di dirlo, il teatro, e lo fa a sostegno di un progetto educativo e di inclusione che da anni lavora sul territorio con chi abita nell'edificio noto come il 'Serpentone': esempio di edilizia popolare di 9 piani che, lungo 1 km, ospita 1.202 appartamenti e circa 8mila persone nella periferia sud ovest di Roma. Ad andare in scena, il 16 giugno, lo spettacolo “Un cottage tutto per sé” di e con Natalìa Magni con la regia di Sonia Barbadoro; a fare da teatro, il Campo dei Miracoli in via di Poggio Verde. Obiettivo: raccogliere fondi per Calciosociale.

Lo spettacolo ha già avuto diverse repliche in Italia nel 2016 e ora è stato proposto dall’autrice e attrice Natalìa Magni come serata di raccolta fondi per le attività di Calciosociale, che ha conosciuto da vicino proprio quest'anno . Impresa già portata avanti il 27 maggio scorso, presso la Sala Giulio II all’interno del Complesso Monumentale Sant’Agnese Fuori le Mura a Roma. Anche in quell'occasione, le offerte del pubblico sono state interamente devolute alle attività di Calciosociale.

Ma cos'è Calciosociale? Calciosociale nasce nel 2005 come società sportiva dilettantistica Onlus. Da oltre 10 anni, opera in contesti giovanili ad alto rischio di devianza proponendo un'attività educativa e pedagogica per i ragazzi e le loro famiglie. Nel 2009, grazie all’impegno di volontari, istituzioni, aziende e cittadini, nasce il Campo dei Miracoli – Valentina Venanzi, centro sportivo aperto a Corviale.

Nel 2012 Calciosociale è stata chiamata a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo per raccontare l'esperienza di questa realtà associativa e del suo progetto d'integrazione. Bruxelles ma non solo. Per la sua attività, negli anni Calciosociale si è guadagnato diversi riconoscimenti: "Best Practice" italiana per sport e inclusione sociale da parte del Governo Italiano e Premio per lo sviluppo sostenibile ricevuto nell'ambito di Ecomondo, la fiera della green economy di Rimini.

Inoltre, dal 2014 Calciosociale fa parte della Rete Isfol “Innovazione e inclusione sociale” come buona pratica di integrazione sociale; nel 2014, nell'ambito degli Stati Generali dell’Antimafia a Roma, l’associazione Libera di Don Luigi Ciotti ha scelto Calciosociale e il suo Campo dei Miracoli, come luogo dove ospitare gli oltre 300 giovani delegati per discutere, analizzare e fare proposte contro le mafie e la corruzione nel nostro Paese. E ancora, il Campo dei Miracoli, per l’alto valore bioarchitettonico che rappresenta, è stato inserito nella lista degli edifici del Festival Open House Roma.

Ad oggi le attività del Calciosociale sono presenti a Roma, presso il quartiere di Corviale, in Toscana a Montevarchi e ad Empoli, a Napoli nel quartiere di Scampia, in Sardegna a Quartu S.Elena e in Abruzzo nella cittadina di Carsoli. Ogni anno si organizzano dei gemellaggi e dei campi estivi per condividere insieme l'esperienza del Calciosociale.

A sostegno di questa preziosa esperienza, andrà quindi in scena lo spettacolo “Un cottage tutto per sé”: monologo di una donna 40enne che si trova sola con un sogno, quello di possedere 'un cottage tutto per sé' in cui vivere la propria vita. Una commedia in cui si ride ma, soprattutto, si riflette su temi importanti. Come quello di sognare un luogo in cui vivere che sia dignitoso e in cui gli spazi possono ancora ospitare i nostri sogni.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI