Home . Sostenibilita . Best Practices . Arriva il car sharing condominiale (o tra colleghi), contro traffico e inquinamento

Arriva il car sharing condominiale (o tra colleghi), contro traffico e inquinamento

Lo lanciano a Roma Legambiente e Sahren’Go

BEST PRACTICES
Arriva il car sharing condominiale (o tra colleghi), contro traffico e inquinamento

Contro inquinamento, traffico e caro vita, la soluzione potrebbe essere quella di un 'car sharing condominiale' per gli spostamenti in città. Come? Mettendo insieme persone che abitano, o lavorano, vicine, e che siano disposte a condividere l'uso delle auto elettriche risparmiando sui costi e contribuendo così a migliorare la qualità della vita.

A lanciare l'idea del "Car Sharing Club" sono Legambiente e Share'ngo: un nuovo sistema che consentirà ai condomini, alle aziende e alla piccole comunità periferiche di avere a disposizione delle vetture elettriche condivise. Si parte da Roma, dove chiunque potrà farsi promotore di un nuovo stallo per le vetture del car sharing elettrico di Share’ngo.

Per mettere in piedi il proprio club, il primo passo è quello di registrarsi alla comunità www.viviconstile.org, e ricevere così documenti, informazioni generali, strumenti e supporto necessari per formare il gruppo che ha diritto a un’offerta conveniente, sia dal punto di vista dei costi dell'auto (tutto compreso, meno di 2,5 euro l’ora, con quota minima di partecipazione di 7,5 euro al mese, corrispondenti a 180 minuti di noleggio mensile), che della gestione.

Le quote di partecipazione mensile saranno pagabili individualmente con carta di credito e ognuno di sarà dotato della App (per Ios e Android) necessaria a prenotare e utilizzare l'auto consumando i minuti acquistati solo nelle fasce orarie di punta perché a metà giornata l'uso dell’auto elettrica sarà gratuito. Con l'App si potranno inoltre scambiare o vendere i minuti non usati entro il mese.

E' responsabilità del Club definire con calma e di comune accordo l’area di parcheggio dove ricaricare, prelevare e riconsegnare le auto e le modalità di gestione delle ricariche, delle pulizie e della manutenzione ordinaria delle vetture. "Il car sharing costituisce un mezzo eccezionale da utilizzare per muoversi nella capitale in modo intermodale. Purtroppo - dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio - non tutte le zone sono coperte da questo ". Ed è per questo che nasce l'idea del Club.

La risposta di Roma al car sharing con le auto elettriche di Share'ngo, aggiunge Chicco Tagliaferri Responsabile Romano di Sharen’Go, "è stata molto positiva, tanto da incoraggiare i nostri investimenti aumentando la flotta a 600 auto entro l'anno e allargando l'area operativa alla cintura verde di Roma. Ci ha anche convinto a proporre e sostenere il car sharing di condominio. Siamo convinti che questo sia uno strumento efficace per offrire il servizio di sharing anche alle periferie e a quelle aree che non riuscirebbero a sostenere il car sharing tradizionale".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI