Home . Sostenibilita . Best Practices . Ecco le 'Città Sostenibili', a sei Comuni italiani il Cresco Award

Ecco le 'Città Sostenibili', a sei Comuni italiani il Cresco Award

BEST PRACTICES
Ecco le 'Città Sostenibili', a sei Comuni italiani il Cresco Award

green city with green Eco leaves concept ,vector illustration

Riducono gli sprechi grazie al riuso, utilizzano l’energia in modo responsabile, danno lavoro ai giovani grazie a turismo e cultura, recuperano terreni agricoli, offrono alloggi a costi accessibili e accolgono migranti e richiedenti asilo. Per questo, l'unione tra Capannori e Lucca, Cantù, Spezia, Castel del Giudice, Milano e Malegno si sono aggiudicati il premio Cresco Award Città Sostenibili, assegnato oggi a Bari durante la l'assemblea di Anci-Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Al riconoscimento, promosso da Fondazione Sodalitas con Anci, hanno partecipato 340 Comuni. Nell’ambito del Cresco Award sono stati assegnati anche dieci Premi Impresa istituiti da altrettante aziende che hanno scelto di sostenere l’iniziativa per affermare la centralità dell’alleanza impresa-territorio.

Abb ha assegnato il premio “Il Comune più Smart” a Brescia; Bracco il premio “Salute Sostenibile” ad Abbiategrasso; Dnv Gl Business Assurance il premio “Economia circolare e condivisa” a Milano; Enel il premio “L’innovazione sostenibile dei servizi energetici in ambito urbano” a Palermo.

Il premio “Tecnologia e materiali a salvaguardia dell’ambiente e della sostenibilità sociale” è stato assegnato da Mapei a Forlì; Pirelli ha assegnato il premio “Mobilità sostenibile” a Crema; Siemens il premio “Sostenibilità energetica degli edifici” a Cagliari; Sodexo il premio “Alimentazione sostenibile e riduzione dello spreco” a Udine; Stmicroelectronics il premio “Smart Kids for Smart Cities” a Vasto e Unicredit il premio “Imprenditorialità ed occupabilità giovanile” al Comune della Spezia.

"Con il Cresco Award abbiamo voluto testimoniare quanto sia fondamentale puntare su alleanze efficaci tra comuni e imprese - dichiara Adriana Spazzoli, presidente di Fondazione Sodalitas - quando questo succede, allora è davvero possibile pensare e realizzare nuovi modelli di sviluppo dei territori, per renderli più intelligenti, più sostenibili, più inclusivi".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI