Home . Sostenibilita . Best Practices . 8 consigli utili per prendere appunti

8 consigli utili per prendere appunti

BEST PRACTICES
8 consigli utili per prendere appunti

(Fotogramma)

Uno dei problemi più comuni riscontrati dagli studenti è quello di prendere appunti durante le lezioni. Segnare sul quaderno o sul tablet le spiegazioni degli insegnanti infatti può diventare una vera e propria corsa contro il tempo, con il rischio di perdere per strada i concetti più importanti. Per risolvere il problema, e facilitare lo studio a casa, il portale per gli studenti Skuola.net ha proposto 8 consigli per prendere appunti in maniera completa ed efficace.

1. Non esiste un solo metodo

Innanzitutto bisogna sapere che non esiste una tecnica definitiva per sintetizzare su carta i concetti espressi durante una lezione. Ognuno di noi ha infatti un diverso modo di apprendere e di archiviare le informazioni. Tuttavia esistono alcuni buoni consigli che possono aiutare a mettere a punto la propria tecnica.

2. Usa gli strumenti giusti

Per appuntare informazioni in maniera veloce e corretta è importante scegliere la penna giusta: per chi scrive piccolo è preferibile una penna a punta fine, al contrario chi ha una calligrafia grande si troverebbe meglio con una penna dal tratto più spesso. Anche il colore ha la sua importanza: blu e nero vanno per la maggiore perché 'stancano meno', mentre penne colorate o evidenziatori permettono di mettere in risalto i punti chiave di un discorso.

3. Tablet, pc o quaderno?

Dal tablet al classico quaderno, esistono vari supporti su cui poter scrivere e che risultano più o meno comodi in base alle persone e alle situazioni. "Se sul pc o sul tablet - si legge su 'Skuola.net' - si riesce a scrivere una quantità più vasta di informazioni e non esiste il problema di una calligrafia illeggibile, sul quaderno è possibile usare disegni e schemi che aiutano a memorizzare immediatamente i concetti chiave del discorso".

4. Non appuntare tutto

E' inoltre importante riconoscere le parti del discorso da appuntare e quelle che invece sono superflue e possono essere ignorate. "Gli appunti infatti - come spiega il portale dedicato agli studenti - devono essere un aiuto in grado di non farci dimenticare i concetti importanti di una lezione, non sono la trascrizione di quello che ha detto il professore o una ricopiatura di quello che stiamo leggendo. Così facendo si sprecano tante energie per scrivere, e nella maggior parte dei casi si perde il filo del discorso".

5. Importante riportare cifre e date

Un altro consiglio dato dal portale dedicato agli studenti è quello di appuntarsi cifre, date ecc., ovvero tutte quelle informazioni che sono di difficile memorizzazione. Inoltre, non potendo recuperare per mancanza di tempo il filo del discorso, è importante segnarsi subito i dubbi o le incomprensioni riscontrate durante la spiegazione dell'insegnante.

6. Registrare, una buona scelta

Registrare la lezione sul proprio smartphone consente non solo di riascoltarla per intero tutte le volte che si vuole ma anche di risentire quelle parti che non si sono comprese sul momento. In questo caso è utile guardare il minutaggio sul display del lettore e segnarlo sul foglio. Così, quando si andrà a riascoltare la registrazione, si potrà risentire solamente gli spezzoni incriminati.

7. Abbreviare ti aiuta

Utilizzare abbreviazioni è molto utile in quanto consente di risparmiare tempo e di scrivere più velocemente i concetti del discorso. E' importante però usare termini di cui è intuitiva la 'traduzione'. Spiega 'Skuola.net': "Essere troppo criptici fa sì risparmiare tempo quando si scrive ma a volte ne fa perdere altrettanto se non di più quando si va a leggere". Quali abbreviazioni usare? Senza dubbio le nuove generazioni non avranno problemi avendo già sviluppato un linguaggio semplificato per le chat e i social network.

8. La strategia degli schemi

Sempre nell'ottica di fissare i concetti principali del discorso, può essere utile affiancare all'abbreviazione delle parole anche la rappresentazione dei legami logici fra i concetti attraverso schemi, diagrammi e mappe concettuali. Questo farà risparmiare tempo e permetterà, se possibile, di fissare su carta i collegamenti fra gli argomenti trattati dall'insegnante durante il discorso.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI