Home . Sostenibilita . CSR . Innovazione e responsabilità d'impresa nel nuovo numero del Paese della Sera

Innovazione e responsabilità d'impresa nel nuovo numero del Paese della Sera

CSR
Innovazione e responsabilità d'impresa nel nuovo numero del Paese della Sera

(Fotolia)

Dall’editoriale di Luca Mattiucci 'Csr: i millenials (e le aziende intelligenti) ci salveranno' al progetto di LoveItaly sulla valorizzazione dei luoghi d'arte ad opera di studenti; dai percorsi Greenjobs di Fondazione Cariplo al 'Caffè delle donne' italiane e migranti a Baranzate di Fondazione Bracco fino ai Corridoi Umanitari di Sant'Egidio e alle Officine Gomitoli per i ragazzi di Napoli della Fondazione Con il Sud. 'Il Paese della Sera' dedica alla sostenibilità e ai giovani le storie del quinto numero in uscita alla vigilia del Salone della Csr e dell'innovazione sociale (Milano, 4 e 5 ottobre), appuntamento dei protagonisti della responsabilità sociale d’impresa, dove la rivista sarà distribuita a tutte le realtà partecipanti.

La copertina del quinto numero è firmata da Enrico Bertolino, comico e conduttore televisivo, con un corsivo dal titolo ‘Sostenibilità, ultima chiamata’, una riflessione ironica e profonda sul significato di sviluppo sostenibile e l’urgenza di un impegno concreto da parte di tutti, ispirata dalla celebre foto degli operai in pausa sospesi su una trave di un grattacielo in costruzione.

"Siamo anche noi dunque seduti sulla trave dei lavoratori - scrive Bertolino - e se si cade da una parte si va verso il Missionariato, dall’altra invece nel VeteroComunismo, in entrambe i casi roba per pochi intimi. Ecco dunque trovato l’alibi perfetto per archiviare lo Sviluppo Sostenibile nei meandri del cervello, come un qualcosa di indefinito di cui occuparsi 'quando sarà il momento' (ovvero probabilmente quando sarà troppo tardi) e rimetterci a cercare qualche Pokemon nella carrozza 2, che tanto sulla trave penzolante ci stanno 'gli Altri'... per ora".

'Il Paese della Sera', rivista quindicinale dedicata al mondo del volontariato e del sociale, è un progetto sociale promosso dall’organizzazione Wsc in collaborazione con Italo Treno, Comunità di Sant’Egidio, Fondazione Cariplo, Fondazione Bracco, sezione sociale del Corriere della Sera e Fondazione Con il Sud. La rivista viene distribuita gratuitamente a bordo dei treni Italo in partenza la mattina da Napoli e Milano da un gruppo di migranti e volontari.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI