Home . Sostenibilita . In Privato . Dall'oro al bordeaux, tutti i colori dell'autunno in 33 Grandi Giardini /Foto

Dall'oro al bordeaux, tutti i colori dell'autunno in 33 Grandi Giardini

E' l'inizitiva 'I Boschi incantati di Husqvarna'

IN PRIVATO
Dall'oro al bordeaux, tutti i colori dell'autunno in 33 Grandi Giardini /Foto

Villa Melzi d'Eril

Dallo spettacolo della Valsugana dove l’immenso bosco alpino prende i colori magnifici dell'oro, dell'arancione e del bordeaux alla Villa Melzi d'Eril con la sua elegante collezione di aceri giapponesi; dal Sacro Bosco di Bomarzo al parco all'inglese della Reggia di Caserta. Da settembre a novembre va in scena il foliage e Grandi Giardini Italiani insieme a Husqvarna, produttore di attrezzature professionali per la cura del bosco e del giardino, presentano il progetto 'I Boschi incantati di Husqvarna', un itinerario di 33 giardini imperdibili nei mesi autunnali (Foto).

In alcuni giardini verrà organizzata una lettura di fiabe per bambini sotto l’albero più importante di ciascun giardino. I genitori potranno fare una passeggiata e conoscere gli aspetti storici di questi luoghi.

Nell’arco di tre mesi, quindi, sarà possibile assistere allo spettacolo della natura scoprendo gli esemplari rari segnalati in ogni giardino. L’elenco completo dell’itinerario 'I Boschi incantati di Husqvarna', gli orari degli eventi e delle aperture è disponibile sul sito www.grandigiardini.it.

In questo periodo dell'anno, per esempio, prende vita lo spettacolo della Valsugana dove l’immenso bosco alpino assume i colori magnifici dell'autunno, dal giallo oro all’arancione fiammante al bordeaux intenso, per incorniciare le opere di Arte Sella. Si può ammirare il cipresso nel Giardino Giusti a Verona, sotto il quale Goethe scriveva il suo diario di viaggio, o l’immensa distesa di boschi che partono dall’Oasi Zegna e accompagnano lo sguardo verso le montagne del Monviso. Il Bosco incantato per eccellenza è il Sacro Bosco di Bomarzo, pietra miliare nella storia dell’arte: immaginifiche sculture nascoste nella natura costituiscono un percorso esoterico pieno di suggestione.

Ancora. Il parco della Reggia di Caserta, che si estende per 120 ettari, include il Parco all’inglese voluto da Maria Carolina Borbone, sorella di Marie Antoinette. Suggerito dall'ambasciatore inglese William Hamilton, il giardino deve ad un altro inglese, il botanico John Graefer, la sua straordinaria collezione di alberi. E proprio da qui si ammira anche il maestoso acquedotto, progettato da Luigi Vanvitelli, per portare l’acqua da ben 41 kilometri di distanza: un vero capolavoro di ingegneria.

Da segnalare anche Villa Cicogna Mozzoni a Bisuschio (Varese), antica casa di caccia, Villa Melzi d’Eril con la sua elegante collezione di aceri giapponesi e i cipressi di palude che sull’Isola del Garda (S. Felice del Benaco, Brescia) affondano le loro radici direttamente nel lago.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI