Home . Sostenibilita . Risorse . Efficienza reti idriche, Lombardia al top ma Macerata batte tutti

Efficienza reti idriche, Lombardia al top ma Macerata batte tutti

A Watec Italy 2017 (Palermo 21-23 giugno) si parla anche delle best practice

RISORSE
Efficienza reti idriche, Lombardia al top ma Macerata batte tutti

(Fotolia)

Lombardia al top per efficienza delle reti idriche ma è Macerata il miglior capoluogo di Provincia italiano, qui non si spreca più dell’8,2% dell’acqua immessa in rete. Si parla anche di questo in occasione di Watec Italy, mostra convegno internazionale sulla sostenibilità idrica che si svolge nel capoluogo siciliano dal 21 al 23 giugno, a cura di Kenes Exhibitions con la collaborazione di Regione Sicilia e Università di Palermo.

"Partendo dai dati - osserva Prema Zilberman, direttore generale di Kenes Exhibitions - vogliamo stimolare un dialogo fra grandi imprese del settore idrico e pubblica amministrazione, attivando collaborazioni con esperti, ricercatori e scienziati per realizzare progetti innovativi sull’acqua. Watec Italy 2017 è un'occasione importante per le aziende di tutto il mondo. La scarsità delle risorse idriche e la ricerca di nuove soluzioni sono i temi cardine di quest’appuntamento. Le nuove sfide sono molteplici: dissalazione, riutilizzo dell’acqua, gestione della rete idrica integrata e monitoraggio delle perdite idriche, acqua e finanza, trattamento dei reflui industriali, acqua e agricoltura, acqua e sicurezza".

Mantova (11,6%) e Pordenone (11,7%) sono sul podio delle città più virtuose in Italia per le reti idriche più efficienti, con perdite medie contenute sotto il 12%. Meno del 13% perdono le reti di Monza, quarta in Italia, e Foggia (12,9%), quinta nonché miglior città del Sud. Buono il contenimento delle perdite idriche a Udine (13,7%, sesto posto).

Tra le grandi città-capoluogo spicca Milano, nona, con il 16,7% di perdite d’acqua rilevate. Fra i primi venti capoluoghi di provincia che si distinguono per l’efficienza delle reti idriche ben otto sono lombarde (Mantova, Monza, Pavia, Milano, Bergamo, Sondrio, Lodi, Como), tre dell’Emilia-Romagna (Piacenza, Reggio Emilia, Forlì) e due del Friuli Venezia Giulia (Pordenone e Udine).

La mostra convegno Watec Italy 2017 è patrocinata da Commissione Europea, Banca Europea per gli Investimenti, Banca Mondiale, Regione Sicilia, Barilla Center for Food Nutrition e vede il coinvolgimento dell’Università di Palermo e di altri rappresentanti ed esperti del settore. Il comitato scientifico di Watec Italy 2017 per l’Italia è presieduto dall’architetto Giuseppe Taverna e coordinato dall’ex ministro dell’Ambiente Corrado Clini.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI