Home . Sostenibilita . Risorse . Lazio in fiamme, da inizio 2017 sono 5.213 gli ettari bruciati

Lazio in fiamme, da inizio 2017 sono 5.213 gli ettari bruciati

Itri il comune più devastato con 1.172 ettari bruciati, la peggiore provincia quella di Latina

RISORSE
Lazio in fiamme, da inizio 2017 sono 5.213 gli ettari bruciati

(Castelfusano, foto AdnKronos)

Da inizio 2017, nel Lazio gli incendi hanno bruciato 5.213 ettari, pari alla superfice di 7.500 campi da calcio. Per fare un paragone, in tutto il 2016 sono stati 2.974 gli ettari andati in fumo. I record negativi li mettono a segno Itri, il comune più devastato con 1.172 ettari bruciati in 7 incendi, mentre la peggiore provincia è quella di Latina con 3.584 ettari alle fiamme. Il rogo più vasto ha invece colpito Alatri con 350 ettari bruciati tra il 6 e l’8 luglio. A tracciare il bilancio è Legambiente Lazio che presenta il rapporto "Lazio in fiamme".

“Gli incendi stanno devastando la nostra regione ed è veramente impressionante il numero di roghi che scoppiano ovunque, ormai siamo arrivati a record assoluti di aree divorate dalle fiamme - commenta Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio - è andato a fuoco da inizio anno, quasi il doppio della superfice bruciata in tutto il 2016".

Preoccupante il fenomeno nel sud della provincia di Latina e, in particolar modo, nel comune di Itri, con numeri "che inviamo in forma di esposto alla Procura della Repubblica, perché siano individuati i colpevoli di tali devastanti atti e della devastazione che ne consegue", sottolinea Scacchi.

"Il nostro appello va intanto a tutte le amministrazioni comunali del Lazio, perché si faccia almeno divieto assoluto di realizzare spettacoli pirotecnici che in questo momento sarebbero fattori di altissimo rischio, proprio nel momento in cui in calendario c’è la maggior concentrazione di feste religiose e non in tutti i territori", aggiunge Scacchi che ringrazia il corpo dei Vigili del Fuoco, le strutture di protezione civile regionale e locale e i volontari che stanno lavorando senza sosta ormai da settimane.

Lo studio di Legambiente Lazio è realizzato attraverso il sistema digitale Copernicus, capace di captare via satellite tutti gli incendi di ampie dimensioni (oltre i 20 ettari). I numeri complessivi degli ettari incendiati, quindi, potrebbero essere anche di più.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI