Home . Sostenibilita . World in Progress . Psa definisce con Ong e Bureau Veritas un protocollo per misurare i consumi 'reali'

Psa definisce con Ong e Bureau Veritas un protocollo per misurare i consumi 'reali'

WORLD IN PROGRESS
Psa definisce con Ong e Bureau Veritas un protocollo per misurare i consumi 'reali'

Il Gruppo Psa ha raggiunto un accordo con due ONG - Transport&Environment e France Nature Environnement - e con l’ente certificatore Bureau Veritas per un protocollo di misurazione dei consumi in utilizzo reale che – si legge in una nota– “definisce i mezzi e i metodi da utilizzare sistematicamente per misurare i consumi reali medi di un cliente medio”.

Il protocollo si sviluppa in tre fasi: - selezione e verifica del veicolo - fase di guida e misurazione - post trattamento dei risultati di misurazione. Le misurazioni devono essere effettuate su strade pubbliche aperte alla circolazione, in condizioni di guida reali (uso della climatizzazione, peso dei bagagli e dei passeggeri, pendenze, ecc...) e con conducenti non professionisti alla guida.

In occasione del salone dell’auto di Parigi, Peugeot e Citroën hanno aggiunto nei loro siti internet i consumi in utilizzo reale di 10 modelli, tra cui la nuova Peugeot 3008, e della nuova Citroën C3, che si aggiungono a quelli già pubblicati nel luglio scorso. Entro la fine del 2016 saranno disponibili nel sito internet dei tre Marchi un totale di 50 risultati di misurazioni effettuate nel 2016. Contemporaneamente sarà messo on line un simulatore, che permetterà ai clienti di prevedere i consumi del veicolo secondo il loro stile di guida e il loro utilizzo.

Infine, nel 2017, Psa, le Ong e Bureau Veritas estenderanno tali misurazioni alle emissioni di ossidi di azoto (NOx) in uso reale, secondo questo stesso protocollo.

Secondo Gilles Le Borgne, direttore Qualità e Ingegneria del Gruppo PSA “questo rigoroso protocollo nasce dall’inedita e riuscita collaborazione tra un industriale, delle ONG e un ente certificatore. Attualmente è disponibile perché altri possano trarne spunto e favorire sempre più la trasparenza nei confronti dei loro clienti “.

Da Greg Archer, Direttore Clean Vehicles di Transport & Environment, questo “test di misurazione dei consumi in uso reale sviluppato con Groupe PSA rappresenta un’iniziativa di trasparenza nei confronti dei clienti e fornisce informazioni più rappresentative rispetto ai test di laboratorio. Permette quindi ai clienti di scegliere i veicoli più parsimoniosi nei consumi di carburante. Questo approccio scientifico è approfondito, riproducibile e affidabile, per la misurazione delle emissioni reali di CO2. Per questo noi invitiamo la Commissione Europea e tutti i costruttori di auto a utilizzarlo prima possibile nell’ambito delle future normative e a fini pubblicitari".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI