Home . Sport . Dopo lo 'sprofondo rosso' 2014, oggi Cavallino più sexy e affidabile: la Ferrari si candida come anti-Mercedes

Dopo lo 'sprofondo rosso' 2014, oggi Cavallino più sexy e affidabile: la Ferrari si candida come anti-Mercedes

SPORT
Dopo lo 'sprofondo rosso' 2014, oggi Cavallino più sexy e affidabile: la Ferrari si candida come anti-Mercedes

La Ferrari di Kimi Raikkonen (AFP)

Un nuovo team principal, una monoposto più 'sexy' e affidabile rispetto al recente passato e una coppia affiatata di piloti per puntare al ruolo di anti-Mercedes. La Ferrari riparte all'insegna del realismo, ma senza rinunciare all'ambizione di vincere almeno un paio di gare e magari chiudere al secondo posto il Mondiale costruttori. Dopo il flop del 2014 e la 'rivoluzione rossa' decisa dal nuovo presidente Sergio Marchionne, il team di Maranello si prepara al via del Mondiale di F1 con un cauto ottimismo e una fiducia rafforzata dai buoni risultati ottenuti nei test.

"Non ci interessa essere campioni d'inverno. Le risposte che ci aspettavamo dai test sono arrivate, ma teniamo i piedi per terra. Se otterremo due podi sarà un buon risultato, se ne arrivano tre facciamo festa. E se arriviamo a quattro andiamo a piedi nudi a Sestola", ha detto recentemente Maurizio Arrivabene fissando il 'target' stagionale della Rossa. Il nuovo team principal, che ha preso il posto di Marco Mattiacci, sa bene che la Mercedes resta inarrivabile. Finora però nessuno degli altri team ha mostrato la crescita della Ferrari.

Sulla carta il 'Cavallino Rampante' sembra in grado di giocarsela per il podio con Williams e Red Bull. "Dal mio punto di vista è una Ferrari veramente sexy", ha detto Arrivabene in occasione della presentazione della nuova monoposto. Al di là dell'estetica, la SF15-T disegnata da Simone Resta sotto la direzione tecnica di James Allison ha già percorso quasi 5.500 chilometri in pista senza grossi problemi di natura meccanica e negli ultimi collaudi di Barcellona ha evidenziato un buon passo anche nelle simulazioni di gara.

Il primo weekend del Mondiale a Melbourne dirà di più sulle effettive potenzialità della Rossa anche in ottica qualifica, dopo le deludenti performance della scorsa stagione. Di certo non manca l'entusiasmo dei piloti, a cominciare dal nuovo arrivato Sebastian Vettel.

Dopo avere festeggiato con la Red Bull ben quattro titoli iridati, il tedesco inizia la sua avventura da sogno con la Ferrari volando un po' più basso: "Vogliamo essere la seconda forza del Mondiale", ha detto il driver di Heppenheim, che può già contare su un feeling perfetto con il suo compagno di squadra e amico Kimi Raikkonen. Il finlandese sembra rinato rispetto al 'fantasma' della scorsa stagione, chiusa senza nemmeno un podio. Il 35enne pilota di Espoo è apparso subito a suo agio con la nuova monoposto.

"Un anno fa ha avuto problemi perché non aveva feeling con la monoposto, in particolare per la gestione dell'anteriore. Non era una macchina adatta al suo stile di guida. Ora sta dimostrando di essere a proprio agio con la macchina e sorride. Questo è molto, molto strano. E' la vera notizia", ha scherzato di recente il team principal Arrivabene parlando di Raikkonen. La sua metamorfosi, battute a parte, potrebbe rivelarsi un'arma in più per il riscatto della Rossa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.