Home . Sport . Olimpiadi, Milano-Cortina candidate ufficiali

Olimpiadi, Milano-Cortina candidate ufficiali

SPORT
Olimpiadi, Milano-Cortina candidate ufficiali

(Fotogramma /Ipa)

L'Italia è ufficialmente candidata alle Olimpiadi invernali del 2026 con Milano-Cortina. La ratifica da parte del Cio è arrivata durante la Sessione di Buenos Aires, che ha approvato la proposta formulata nei giorni scorsi dal gruppo di lavoro guidato da Samaranch jr.

Confermate ufficialmente anche le candidature della capitale svedese Stoccolma e della canadese Calgary, le due avversarie della candidatura congiunta italiana per i Giochi del 2026.

L'approvazione delle candidature è stata anticipata da una relazione di Samaranch jr sui tre progetti, tutti definiti "straordinari": "Sono tre candidature solide e in linea con l'Agenda 2020, in città che hanno strutture efficienti e grande esperienza di organizzazioni di eventi internazionali".

Soffermandosi su quello di Milano-Cortina, il presidente del gruppo di lavoro del Cio ha evidenziato ancora una volta che, per quanto riguarda le garanzie finanziarie, "sono riusciti a mettere insieme un progetto solido specialmente in Lombardia e Veneto, dove c'è non solo il supporto pieno delle autorità ma anche della popolazione". A tal proposito da un sondaggio del Cio allegato al rapporto la candidatura di Milano-Cortina avrebbe il gradimento dell'83% della popolazione di Milano, del 71% in Lombardia e dell'82% in Veneto. Per quanto riguarda le altre due città, la candidatura è vista con favore dal 49% degli abitanti di Stoccolma e quella di Calgary dal 54%.

Inoltre, sarà Losanna ad ospitare la prossima Sessione del Cio, inizialmente programmata a Milano nel settembre 2019, nel corso della quale sarà annunciata la sede delle Olimpiadi invernali del 2026. Lo ha annunciato il Comitato olimpico internazionale a Buenos Aires.

Sarà anticipata anche la data dell'evento, che si svolgerà alla fine di giugno 2019 quando a Losanna sarà anche inaugurata la nuova sede del Cio. Il cambio di sede si è reso necessario dopo il via libera alla candidatura congiunta di Milano-Cortina proprio per i Giochi del 2026. La carta olimpica vieta infatti a un Paese candidato di ospitare la Sessione in cui vengono assegnati i Giochi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.