cerca CERCA
Venerdì 19 Luglio 2024
Aggiornato: 00:47
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Zelensky: "Giorgia Meloni verrà presto, ci sostiene"

Il presidente ucraino a 'Porta a Porta': "Ho visto in lei un primo ministro estremamente concreto"

(Afp)
(Afp)
17 gennaio 2023 | 14.59
LETTURA: 2 minuti

"Giorgia verrà in Ucraina molto presto, ci sostiene ed è una persona molto concreta". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un'anticipazione dell'intervista a Bruno Vespa per 'Porta a Porta' rispondendo alla domanda su come siano i rapporti con Giorgia Meloni e sulla sua prossima visita a Kiev.

"Aspettiamo molto Giorgia. Non dico Giorgia Meloni perché durante il nostro primo colloquio lei mi ha detto: 'Volodymyr mi chiami, per favore, Giorgia…e così abbiamo iniziato la conversazione con lei. Io ho visto in lei un primo ministro estremamente concreto - sostiene Zelensky - Mi è assolutamente chiara la sua retorica. Anche se nella società c’erano delle sensazioni diverse…perché Draghi sosteneva l’Ucraina e ora c’è un governo diverso…e c’era chi divulgava informazioni che questo governo sarebbe stato più filorusso".

"Invece al giorno d’oggi vedo Giorgia filoitaliana e questa è la cosa più importante - sottolinea il presidente ucraino - E' proitaliana e sostiene l’Ucraina. E sostiene i valori comuni. Oggi è così. L’aspetto molto in Ucraina in visita ufficiale. Si, è vero, lei verrà presto. Non posso comunicare la data, ma …presto".

L'Ucraina può entrare nell'Ue entro 2 anni? "Sì, ne sono convinto. Sono certo inoltre che i nostri amici europei sono non solo i nostri partner ma veramente i nostri amici e vedono l'Ucraina come un membro dai pari diritti dell'Ue. Penso che abbiamo la chance, perlomeno stiamo facendo tutto per accelerare l'ingresso. Noi condividiamo valori comuni, ma noi paghiamo il prezzo più alto, e tutti lo vedono".

"Continuiamo a svilupparci - aggiunge Zelensky - dimostriamo che il nostro esercito è forte che è anche molto importante per la solidità dell'Unione Europea. Inoltre, nonostante la guerra, per quello che ci è possibile, portiamo avanti le riforme nel nostro Stato. Una volta uno dei primi ministri mi ha detto: voi state combattendo per i valori dell'Unione Europea, quali altre riforme si potrebbe voler avere da voi? Io la vedo proprio così. La riforma più grande che ha fatto l'Ucraina... Io credo l'abbiamo già fatta...Noi abbiamo unito l'Unione Europea. E' la verità...".

"Perché un'unità del genere non ci era mai stata - spiega - Noi sappiamo che ci sono o c'erano dei politici che volevano dividere in qualche maniera l'Unione Europea, ma proprio l'Ucraina ha unito l'Ue. Per cui credo che la riforma più importante per l'Ue l'abbiamo già fatta. Adesso vogliamo diventare membro dell'Unione Europea, per cui che anche l'Europa possa fare qualcosa per noi".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza