cerca CERCA
Domenica 26 Settembre 2021
Aggiornato: 21:12
Temi caldi

Erdogan: "Berlino pensi all'Olocausto e ai crimini in Namibia"

04 giugno 2016 | 17.10
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

"La Germania dovrebbe innanzitutto ridefinire l'Olocausto e occuparsi dei suoi crimini in Namibia". Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, citato dal quotidiano filogovernativo Sabah, riferendosi al recente riconoscimento del cosiddetto genocidio degli armeni da parte del Bundestag tedesco. Parlando di Namibia, Erdogan si riferiva alla ex colonia tedesca nel sud del paese africano. "Qui la questione non riguarda gli armeni - ha detto Erdogan, in un discorso trasmesso in diretta televisiva - la questione armena è usata in tutto il mondo come un ricatto conveniente nei confronti della Turchia". "Il nostro atteggiamento nei confronti della questione armena - ha concluso - è chiaro fin dall'inizio: non accetteremo mai l'accusa di genocidio".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza