Cerca

Ciccozzi: "Focolai Italia dimostrano contagiosità del virus mutato"

CRONACA
Ciccozzi: Focolai Italia dimostrano contagiosità del virus mutato

(Fotogramma)

"La mutazione che abbiamo individuato e pubblicato un mese fa si è rivelata, come avevamo ipotizzato, determinante nel rendere Sars-Cov-2 più contagioso, come ha dimostrato ora lo studio pubblicato su 'Cell'. Ma questo non vuol dire che il virus sia diventato più cattivo o più aggressivo. E una conferma della maggior contagiosità di questo ceppo rispetto a quello cinese arriva anche dai focolai registrati nella Penisola. Una 'spia' del fatto che il virus circola e che, se non si rispettano le misure, si tramette con facilità". Parola di Massimo Ciccozzi, responsabile dell'Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell'Università Campus Bio-Medico di Roma, che all'Adnkronos Salute sottolinea come "il virus si sta adattando a noi, e questa mutazione D614G è abbastanza stabile: il virus non la perderà".


La buona notizia è che "gli anticorpi sviluppati contro questo ceppo possono curare anche quello cinese", e dunque la mutazione non influirà sulle terapie mirate e sui vaccini allo studio.

"Quanto alla situazione italiana, mi pare che la popolazione stia abbassando la guardia. Capisco la stanchezza, se però nelle fabbriche o nei luoghi di lavoro i focolai sono la spia del fatto che qualcosa non ha funzionato, dobbiamo essere consapevoli che il virus circola e che, se non si rispettano le misure, si trasmette facilmente", avverte.

"Probabilmente i morti visti a febbraio e marzo non li vedremo più, ma la sfida adesso è proprio quella di individuare e circoscrivere i focolai". Secondo Ciccozzi, dobbiamo essere consapevoli del fatto che "c'è ancora un po' di tempo prima di brindare alla vittoria contro il virus. Ora sta a noi: non dobbiamo farlo diventare endemico. E questo vuol dire che dobbiamo tenere duro ancora per un po' e rispettare queste misure che ormai conosciamo bene e che si sono rivelate efficaci", conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.