Cerca

Roma, gelo nel centrodestra: Bertolaso tira dritto. Salvini: "Noi siamo con la Meloni"

POLITICA
Roma, gelo nel centrodestra: Bertolaso tira dritto. Salvini: Noi siamo con la Meloni

Matteo Salvini (Fotogramma)

Nessun passo indietro. Guido Bertolaso resta in sella per Forza Italia nella corsa al Campidoglio. Nel giorno in cui Matteo Salvini inaugura la sede della Lega in piazzale Flaminio e lancia una nuova bordata contro Silvio Berlusconi (''Si circonda di gente in cerca di poltrone, noi siamo con la Meloni per arrivare al ballottaggio"), l'ex capo della Protezione civile incontra a palazzo Grazioli i parlamentari romani azzurri per ribadire che va avanti per la sua strada, con il sostegno proprio di Fi. Seduti allo stesso tavolo ci sono Antonio Tajani, Maurizio Gasparri, Mariarosaria Rossi, Renato Brunetta, Sestino Giacomoni, Annagrazia Calabria, Rocco Crimi, Davide Bordoni e Claudio Fazzone, coordinatore regionale del Lazio.


La riunione viene definita operativa: si è parlato di strategie per la campagna elettorale, principalmente della formazione delle liste da presentare entro il 5 maggio (oltre a quella di Fi, Bertolaso dovrebbe essere sostenuto da due o tre liste civiche). Si è discusso anche della necessità di cambiare l'attuale sede del Comitato elettorale alla Domus Pacis con una più centrale e funzionale. Al termine dell'incontro, 'Mr emergenze' ha visto Berlusconi per una colazione di lavoro.

Mentre Meloni e Salvini attaccano, il Cav preferisce tacere perché, raccontano, impegnato a ricompattare il centrodestra, come da mandato conferito ieri dall'Ufficio di presidenza azzurro, e non vuol prestarsi al gioco del botta e risposta. L'ex premier, dunque, prende ancora tempo, mentre i rumors tornano a parlare dell'ipotesi di un 'ritorno' su Alfio Marchini. Nelle prossime ore Berlusconi dovrebbe sentire Francesco Storace e gli emissari di Fi dovrebbero contattare Marchini.

"Se qualcuno si aggiunge in corso d'opera, le porte sono aperte a tutti, ma noi non aspettiamo nessuno, basta con le beghe. Noi siamo con la Meloni. Sono sempre pronto al dialogo, la Lega comunque lavora per portare al ballottaggio Giorgia" ha detto Matteo Salvini nella conferenza stampa per l'inaugurazione della nuova sede di 'Noi con Salvini' a Roma.

Il segretario del Carroccio ha escluso incontri e contatti con Berlusconi: "Non l'ho sentito, anche perché, per come ha giocato ieri il Milan, mi sarei incazzato...". Per Salvini "se Berlusconi avesse un barlume di lucidità e ne ha più di uno", dovrebbe convergere sulla Meloni per il Campidoglio.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


22 / 04 - 14:56 |
jammer
segnala un abuso

Sì bravo così fate la parte dei prosciutti?