Cerca

Soprano Anna Netrebko con polmonite da Covid, ricoverata a Mosca

SPETTACOLO
Soprano Anna Netrebko con polmonite da Covid, ricoverata a Mosca

Fotogramma /Ipa

Anna Netrebko, 48 anni, star della lirica mondiale, è ricoverata in un ospedale di Mosca con una polmonite causata dal coronavirus. La notizia è stata annunciata oggi dalla stessa soprano russa naturalizzata austriaca con un post su Instagram e Facebook. "Sono in ospedale da cinque giorni con il Covid-19 e mi riprenderò presto", ha scritto Netrebko, aggiungendo: "Andrà tutto bene! Il diavolo non è così terribile come viene descritto". "Sapevo ovviamente che ci sarebbe stato sempre il rischio di essere infettata - spiega la diva - Ma non mi pento di essermi esibita perché credo fermamente che abbiamo bisogno di cultura, ora come sempre. Dovrei riprendermi completamente grazie alle meravigliose cure che sto ricevendo".


In un post in cirillico e in inglese, Netrebko informa i suoi followers di sentirsi meglio e li rassicura sullo stato di salute del figlio Tiago e del marito, il tenore Yusif Eyvazov, entrambi risultati negativi al tampone.

"Siamo molto, molto grati che Yusif e Tiago siano risultati negativi al virus. Yusif è risultato positivo agli anticorpi, quindi è chiaro che ciò mi rende molto felice. Grazie a tutti per gli auguri e il continuo supporto", aggiunge il soprano.

Anna Netrebko è stata ricoverata nell'ospedale moscovita pochi giorni dopo essersi esibita al Teatro Bolshoi con un altro cantante che in seguito è risultato positivo al Covid. Maxim Berin, manager russo del soprano, ha dichiarato in un'intervista telefonica al "New York Times" che la cantante non stava bene dal 9 settembre, "ma ora mi ha detto che si sta riprendendo".

Netrebko, che vive a Vienna, è in Russia dall'inizio di settembre, ha precisato Berin. Si è esibita con il pianista Denis Matsuev, tra gli altri, a Mosca il 2 settembre. Poi, il 6 e l'8 settembre, è apparsa al Bolshoi in due esecuzioni del "Don Carlo" di Verdi, la prima opera allestita nel celebre teatro da quando era stato chiuso a marzo a causa della pandemia.

Il soprano doveva esibirsi per la terza volta il 10 settembre ma la compagnia ha annullato l'opera dopo che il basso Ildar Abdrazakov si è sentito male con una leggera febbre; successivamente è risultato positivo al coronavirus.

Berin ha riferito che Netrebko era stata testata "diverse volte" dopo le sue esibizioni al Bolshoi ed è sempre stata negativa ogni volta. Il virus è stato confermato solo quando lei è arrivata in ospedale, ha aggiunto. Netrebko ha utilizzato il post di Instagram in gran parte per difendere la sua decisione di tornare a lavorare. "Avevo due scelte - ha scritto - stare a casa e aver paura di essere infettati" o "iniziare a lavorare, viaggiare, esibirsi con il rischio di ammalarsi. Ho scelto incondizionatamente la seconda strada e non mi pento di nulla".

Già altre star della lirica sono state colpite nei mesi scorsi dal Covid: Placido Domingo, Anne-Sophie Mutter e Ildar Abdrazakov.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.