cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:21
Temi caldi

'Suffragette'

La T-shirt fa scandalo: tutti addosso a Meryl Streep

06 ottobre 2015 | 10.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- Dal Time Out London

"Preferisco essere una ribelle che una schiava". Questa la scritta sulla maglietta indossata da Meryl Streep che ha causato la polemica. La frase è una citazione di Emmeline Pankhurst, guida del movimento suffragista inglese, che sarà interpretata dalla Streep nel film 'Suffragette'.

Secondo i commenti apparsi su Twitter l'attrice sarebbe un'ipocrita perché bianca e privilegiata. E in quanto tale, indossare una t-shirt con la parola 'schiavo' sarebbe da considerarsi offensivo e razzista. Tuttavia la citazione appartiene proprio a una donna bianca. Il commento dunque risulta fuori luogo.

Sebbene la t-shirt sia stata indossata non solo dalla Streep ma anche dalle altre 3 co-protagoniste (Carey Mulligan, Romola Garai e Anne-Marie Duff), la critica ha bersagliato soltanto la 'Iron Lady'. Finora non ha ancora risposto alle accuse, ma molti utenti di twitter ne stanno prendendo le difese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza