cerca CERCA
Sabato 23 Ottobre 2021
Aggiornato: 09:29
Temi caldi

Legge elettorale, Grasso: "Si giocherà credibilità partiti da qui a elezioni"

20 luglio 2017 | 12.35
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Pietro Graddo (Foto Fg)

"Auspico che da settembre riprenda, alla Camera o in Senato, il dialogo tra i gruppi per dare al Paese una legge chiara e funzionale, che tenga nel giusto equilibrio il principio costituzionale della rappresentanza e l’esigenza politica della governabilità". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso nel suo intervento alla cerimonia del Ventaglio con l'Associazione stampa parlamentare.

Sulla legge elettorale, ha affermato, "si giocherà la credibilità dei partiti da qui alle elezioni. Credo fermamente che due sentenze della Corte Costituzionale - che hanno dichiarato la parziale incostituzionalità di due leggi elettorali diverse - non possano da sole disciplinare la rappresentanza dei cittadini in Parlamento".

"Le disomogeneità da superare -ha ricordato- sono molteplici: al Senato sono ammesse le coalizioni fra le liste, mentre alla Camera no; le rispettive soglie di sbarramento sono notevolmente differenti, con conseguenze sulla diversità di composizione delle Camere; al Senato andrebbero introdotte le preferenze rispettando l’equilibrio di genere, così come previsto per la Camera; alla Camera è previsto il capolista bloccato e pluricandidato, mentre al Senato no; al Senato non è previsto alcun premio di maggioranza per le coalizioni, mentre alla Camera si, ma solo per la lista che ottenga il 40% dei voti".

"Questi -ha sottolineato Grasso- non sono né tecnicismi da addetti ai lavori né minuzie da risolvere con un Decreto a fine legislatura: sono questioni che incidono sul principio costituzionale della rappresentanza e della sovranità popolare, e che vanno affrontate con grande serietà, responsabilità e la più ampia condivisione. Appare evidente che queste disomogeneità tra Leggi elettorali possano generare troppe incertezze e il forte rischio di consegnare al Paese due Camere senza maggioranza o con maggioranze completamente diverse".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza