cerca CERCA
Venerdì 09 Dicembre 2022
Aggiornato: 12:53
Temi caldi

Manovra, Moody's prevede accordo senza scontri fra Italia e Ue

23 ottobre 2019 | 21.24
LETTURA: 3 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Sulla manovra finanziaria non ci saranno scontri come avvenuto lo scorso anno con il governo gialloverde e l'esecutivo italiano e la Commissione europea troveranno un accordo. E' quanto prevede l'agenzia di rating Moody's, in un rapporto dedicato alle finanze pubbliche italiane. "Ci aspettiamo che il governo italiano e la Commissione europea trovino un compromesso senza impegnarsi in uno scontro simile allo scorso anno", scrive l'agenzia nel rapporto. Bruxelles e Roma "raggiungeranno un accordo che porterebbe a un disavanzo di bilancio vicino alle attuali previsioni".

La bozza di manovra finanziaria dell'esecutivo giallorosso "si basa su stime di crescita più caute e realistiche rispetto a quelle presentate dal governo precedente". E mentre gli obiettivi di bilancio "sono simili a quelli presentati dal governo precedente un anno fa, la manovra è in qualche modo più credibile e realizzabile", anche se l'Italia "fa ancora affidamento su un significativo grado di flessibilità da parte della Commissione europea".

In ogni caso bassa crescita dell'Italia "manterrà il rapporto fra debito pubblico e Pil vicino all'attuale 135%", un livello che "limita fortemente la capacità dell'Italia di attutire qualsiasi shock economico o finanziario futuro". Ma i punti di forza del Paese comprendono anche l'elevata ricchezza e bassi livelli di debito delle famiglie, "che forniscono un importante cuscinetto contro gli shock e una fonte di finanziamento potenzialmente significativa per il governo".

Per Moody's le maggiori debolezze economiche italiane sono "la bassa crescita economica e l'elevato debito pubblico. L'economia italiana è tra le poche economie avanzate a non aver superato i livelli pre-crisi del Pil e non presentando un piano coerente di riforme strutturali ci aspettiamo che la crescita economica rimanga contenuta nei prossimi anni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza