cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 18:59
Temi caldi

Nuove funzionalità per il servizio Audi Car-to-X

08 marzo 2021 | 10.54
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Audi compie un ulteriore passo a vantaggio della sicurezza individuale e collettiva grazie a un'innovativa piattaforma dati in grado di rilevare in tempo reale e condividere le informazioni sulle variazioni d'aderenza del manto stradale. L'inedito servizio arricchisce il portfolio del servizio Car-to-X che dal 2017 consente alle vetture Audi di avvertirsi a vicenda in caso di incidenti, veicoli in panne, ingorghi stradali, strade ghiacciate e scarsa visibilità.

Ora la Casa dei quattro anelli evolve ulteriormente il servizio sfruttando la capillarità e la rapidità di diffusione delle informazioni elaborate dall'intelligenza collettiva Audi, così da rendere gli avvertimenti ancora più veloci e precisi.

Audi è così il primo car maker a utilizzare un'innovativa piattaforma dati brevettata dalla svedese NIRA Dynamics e sviluppata congiuntamente alla Car.Software Organisation, la divisione con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli, e a HERE, provider di servizi di navigazione e cartografici. Le vetture Audi, complice l'inedita piattaforma, sono in grado di stimare le variazioni nei coefficienti di attrito tra gli pneumatici e l'asfalto in ogni frangente di guida, non solo nelle situazioni limite.

I dati, resi anonimi, sono trasmessi al cloud ospitato da NIRA Dynamics e arricchiti da informazioni supplementari, ad esempio in merito alle condizioni meteo, per poi essere inoltrati a HERE e quindi venire integrati nel sistema di localizzazione che riproduce la rete stradale sotto forma di modello tridimensionale. I server di HERE sono così in grado di inviare gli alert alle vetture che si trovano nelle zone interessate dai potenziali pericoli o che si accingono a raggiungerle. I conducenti ricevono tali informazioni sotto forma di avvertimenti riportati mediante l'Audi virtual cockpit o l'head-up display.

La costante mappatura dei coefficienti d'attrito apre inoltre a nuove potenzialità; per le amministrazioni comunali di ottimizzare i servizi invernali così da intervenire tempestivamente e ridurre l'impatto ambientale legato allo spreco del sale antighiaccio. In aggiunta i sistemi ADAS possono operare secondo logiche predittive adattandosi con maggiore precisione al mutare del manto stradale, mentre la navigazione può prendere in considerazione molteplici imprevisti al fine di stimare con maggiore precisione gli orari d'arrivo. Quanto alle vetture il monitoraggio del sistema di trazione consente di sviluppare servizi di manutenzione specifici per gli pneumatici basati sul rilevamento delle performance e del livello di usura.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza