Cerca

Ambiente, sos piante invasive: cosa c'è da sapere

ECONOMIA
Ambiente, sos piante invasive: cosa c'è da sapere

(Fotolia)

Sos piante aliene invasive: comunicazione, sensibilizzazione e buone pratiche per contrastarle. Sarà questo il tema dell'appuntamento virtuale di domani alle 11 nell’ambito del convegno diffuso del progetto europeo Life Asap, dedicato all’informazione e prevenzione delle specie aliene invasive. Il team dell'Università degli Studi di Cagliari (coordinato da Annalena Cogoni tirerà le somme di tre anni di campagne di formazione, informazione e comunicazione sulle specie aliene invasive condotte a livello nazionale.


In particolare, si parlerà del valore della collaborazione tra Orti Botanici con Consolata Siniscalco, Università di Torino e presidentessa della Società Botanica Italiana, e con il direttore dell’Orto Botanico di Bergamo, Gabriele Rinaldi. La sfida più grande del team Asap dell’Università di Cagliari è stata la progettazione del Percorso Flora Aliena Invasiva allestito nell’Orto Botanico di Cagliari che rappresenta un’esperienza didattica unica in Italia.

Il percorso, grazie a 13 pannelli esplicativi, permette ai visitatori di ricevere informazioni sulle caratteristiche ecologiche di 10 specie, le possibili vie di introduzione, gli impatti negativi e le attività di prevenzione, con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dell'impatto negativo che la loro introduzione e diffusione causa agli ecosistemi, riducendo la biodiversità, minacciando la salute umana con crescenti conseguenze socio-economiche.

Alessandra Caddeo, young researcher del team dell’Università di Cagliari, illustrerà i risultati salienti delle attività didattiche (aumento del 25% della conoscenza con oltre 1100 visitatori), mentre Susanna Pes (insegnante presso la scuola dell’infanzia di Maracalagonis) e Ornella Comandini (docente scuola secondaria di primo grado di Assemini) racconteranno come i loro studenti hanno vissuto questa esperienza educativa.

La collaborazione con il comparto florovivaistico è cruciale per poter ottenere dei risultati tangibili di riduzione dell’introduzione di piante aliene invasive: Maria Cecilia Loi (Università di Cagliari) introduce gli strumenti adottati per informare e coinvolgere questo importante settore, dalla traduzione e adattamento del 'Codice di condotta florovivaismo e specie aliene invasive in Italia' alla partecipazione a fiere ed eventi in tutto il territorio nazionale.

L’intervento di Rosy Sgaravatti (Sgaravatti land) fornisce spunti per nuove collaborazioni tra il mondo scientifico e l’impresa che il progetto Asap ha iniziato a promuovere con l’opuscolo 'Dai balconi ai parchi urbani: buone pratiche per un giardinaggio consapevole', illustrato da Giuseppe Brundu (Università di Sassari), in cui si approfondisce il tema delle specie aliene invasive e l’adozione di corrette pratiche di giardinaggio e progettazione del verde per limitare la loro diffusione nell'ambiente.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.