cerca CERCA
Martedì 29 Novembre 2022
Aggiornato: 09:47
Temi caldi
SPECIALE
Economia del mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi

Economia del mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi

Mulè: "Italia terza più grande economia blu in Europa e leader delle risorse marittime"

"L’Italia con i suoi 8670 chilometri di costa è la terza più grande economia blu in Europa e leader delle risorse marittime. Economia, energia, sicurezza, comunicazioni e tecnologia sono tutti i grandi snodi della globalizzazione che passano dal mare. L’Italia, paese con vocazione marittima per eccellenza, deve al mare, e alle attività connesse, gran parte della sua prosperità e del suo benessere perché è vita, benessere e futuro". Così il sottosegretario alla Difesa, Giorgio Mulè, nel corso del ...

Musolino (AdSP): "In Italia da 30 anni manca politica industriale"

“Manca una politica dei trasporti e della logistica, perché manca da 30 anni una politica industriale nel Paese. Quindi, per superare il localismo che risponde a logiche di piccola bottega, c’è bisogno di una politica industriale seria che pone dei paletti”. A dichiararlo nel corso del suo intervento all’iniziativa “Economia del Mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi”, tenutosi a Roma presso la Sala delle Conferenze della Camera dei deputati, è stato il Presidente dell’AdS...

alternate text

Castaldo: "Blue economy è settore trainante per l'economia italiana"

“I temi dei porti del Mediterraneo devono essere centrali, considerate le ambizioni dell’Europa e dell’Italia nell’ottica geopolitica. Il Pnrr è fondamentale perché permetterà la riuscita di questo piano, puntando allo sviluppo e alla riduzione delle emissioni”. A dichiararlo, nel corso del suo intervento all’iniziativa “Economia del Mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi”, tenutosi a Roma presso la Sala delle Conferenze della Camera dei deputati, è stato il Vicepresidente ...

alternate text

Blue economy, Vinacci: "Segmento turismo da valorizzare in Italia, limitando burocrazia'

"Oggi siamo qui per capire e delineare il futuro del settore. Ringrazio tutti quelli che sono intervenuti a Genova e a Milano, permettendo di delineare delle proposte. Una è quella di valorizzare il segmento del turismo che in Italia è limitata, anche, da una burocrazia che altrove non si trova". Ad affermarlo è l’Head of Advisory Board Assonautica/Unioncamere e fondatore della Vinacci ThinTank, Giancarlo Vinacci nel corso del suo intervento all’iniziativa 'Economia del Mare: aspetti strategici d...

alternate text

Blue economy, Ventimiglia (Csb): "Forum per collegare istituzioni e società civile"

"Oggi si chiude il ciclo sulla blue economy che abbiamo inaugurato a Genova, per poi proseguire a Milano e che chiudiamo qui a Roma alla Camera dei deputati. Abbiamo cercato di dare voce alla società civile, mettendo in contatto le istituzioni e le aziende. Unico modo per introdurre idee concrete per il mondo del mare". Così il presidente del Centro Studi Borgogna, l’Avvocato Fabrizio Ventimiglia, nel corso del suo intervento all’iniziativa 'Economia del Mare: aspetti strategici di un comparto ch...

alternate text

Economia del Mare: a Roma l’evento conclusivo di un settore che non conosce crisi

Presso la Sala delle Conferenze della Camera dei deputati, si è chiuso il ciclo di appuntamenti organizzati dal Centro Studi Borgogna e dal Vinacci ThinkTank con al centro della discussione l’Economia del Mare. Dopo Genova e Milano, è toccata a Roma ospitare una delle tre tappe dell’iniziativa dove si è rimarcata la rilevanza strategica del settore per l’Italia. La conferenza dal titolo: “Focus sugli aspetti legislativi del settore: la parola alle istituzioni”, aveva come obiettivo quello di affr...

alternate text

Economia del Mare, Musolino (AdSP): 'Porti di Roma e Lazio sono un importante elemento di crescita e sviluppo per l’economia regionale'

“Oggi i porti di Roma e Lazio sono un importante elemento di crescita e sviluppo per l’economia regionale, ma scollegati con quello che è l’interezza del tessuto economico regionale. Noi vogliamo colmare questo gap. I porti devo essere al centro di una grande opera di transizione energetica ed ecologica perché siamo grandi produttori di inquinanti e quindi bisogna intervenire subito. Nonostante tutto, siamo un settore dove ci sono grandi opportunità. Per questo noi stiamo portando avanti una seri...

alternate text

Economia del Mare, Ventimiglia (Csb): “Nostro obiettivo essere tra istituzioni e mondo dei professionisti”

“Il Centro Studi Borgogna nasce nel 2017 come laboratorio giuridico e di idee. Un’associazione che si vuole occupare dei più importanti temi strategici del Paese, tra cui Blue Economy. Abbiamo l’ambizioso obiettivo di non limitarci nell’ambito della formazione ma anche di essere un collegamento tra istituzioni e mondo dei professionisti. L’evento è nato proprio sotto questa ottica, partendo da Genova alla presenza delle più alte istituzioni marittime locali, per poi proseguire a Milano, con i pro...

alternate text

Economia del Mare, Ventimiglia (Csb): “Idea del ministero o di una governance assume ruolo decisivo per blue economy”

“Sono molto soddisfatto di questo ciclo di incontri sull’economia del mare che abbiamo portato avanti come Centro Studi Borgogna. Anche oggi sono emerse tante proposte. L’idea del ministero del Mare, o di una governance, assume un ruolo decisivo per la blue economy. Nel pieno spirito della nostra associazione di proporre soluzioni, anche oggi abbiamo assistito ad un grandissimo contributo”. Così il presidente del Centro Studi Borgogna, l’Avvocato Fabrizio Ventimiglia, a margine del terzo appunta...

alternate text

Economia del Mare, Vinacci: “Asset importante meritevole di un sottosegretario”

“L’Economia del Mare, con tutte le attività parallele generate da esso, vale circa il 10% del Pil italiano cioè 137miliardi all’anno. Un asset molto importante meritevole almeno di un sottosegretariato allo Sviluppo Economico. Oggi il settore ha raggiunto numeri troppo importanti da non poterlo tenere in considerazione”. Ha dichiarato a margine del terzo appuntamento del ciclo “Economia del Mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi”, tenutosi a Roma presso la Sala delle Confe...

alternate text

Economia del Mar, Masucci (Propeller Clubs): “Chiediamo ministero o nuova governance perché settore centrale per Paese”

“Quello che si è concluso è stato un forum importante, dove come Propeller abbiamo fatto rilevare la criticità della governance generale del settore mare e porti. Noi continuiamo a chiedere la ricostituzione di un ministero del Mare, o quanto meno una nuova governance dei mari e dei porti perché quella attuale, per un paese marittimo come il nostro, è insufficiente. Ministero ce l’hanno il Portogallo, la Francia e altri paesi tranne noi che godiamo di più di 8mila chilometri di costa”. Ha dichiar...

alternate text

Economia del Mare, Ciulla (Assonautica): “Portualità, turismo nautico e concessioni demaniali centrali per economia nazionale”

“Siamo qui presenti al convegno perché l’economia del mare è un comparto fondamentale per l’Italia che certamente deve concentrarsi a tre grandi macro temi come: portualità, turismo nautico e concessioni demaniali. Questi tre temi comportano un impegno importante perché centrali per l’economia nazionale”. Ha dichiarato a margine del terzo appuntamento del ciclo “Economia del Mare: aspetti strategici di un comparto che non conosce crisi”, tenutosi a Roma presso la Sala delle Conferenze della Came...

ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza